Lunedì, 15 aprile 2024 - ore 01.25

Dove sono i limiti tra guerre umanitarie e bisogni umani?

| Scritto da Redazione
Dove sono i limiti tra guerre umanitarie e bisogni umani?

Where do we set boundaries between humanitarian wars and humanitarian
needs?*
*Since the Second World War we have witnessed to an escalation in the use of
war despite agreements and conventions that refuse the war as means to solve
controversies among and within nations. In the last two decades five wars
have been fought by NATO countries in Europe, Asia and North Africa; western
governments have justified these wars with humanitarian crisis which
required sudden and effective intervention without lengthy discussions in
national parliaments and taking into account the opposition expressed by
several citizens.*

*Were humanitarian needs fulfilled by these wars? Have these war improved
the life of local populations? Is war an appropriate means to promote human
rights and help those in need?*

*The London branch of ANPI (Associazione Nazionali Partigiani d’Italia), the
Italian antifascist organisation founded by partisans during World War (II),
and Emergency UK, a humanitarian organization providing health care in
areas affected by conflicts, have organised an event to discuss this topic
with Prof Bill Bowring, from the School of Law at Birkbeck College
(London), Claire Gripton, surgical nurse and recruiter for Emergency UK,
and Carla Gagliardini, president of ANPI London.*

*The event will be held on 6th October, at 7:30pm, at the INCA/CGIL meeting
hall, 124 Canonbury Road, London N1 2UT.*

*Please find attached a copy of the leaflet regarding the event.*

Carla Gagliardini
ANPI London

Enrico Soresini
Emergency UK
---------------------------------------------
La traduzione del testo di Alessandro Lucia
Dove sono i limiti tra guerre umanitarie e bisogni umani?
Dalla seconda guerra mondiale siamo stati testimoni di un aumento del numero di guerre nonostate gli accordi e le convenzioni che rifiutano la guerra come mezzo per risolvere le controversie tra nazioni. Negli ultimi vent'anni i paesi NATO sono entrati in 5 guerra tra europa, asia e nord africa; i governi occidentali le hanno giustificate parlando di crisi umanitarie che necessitavano un immediato e efficente intervento senza lunghe discussioni nei parlamenti nazionali, senza dover prendere in considerazione le proteste di molti cittadini.
Ma i bisogni umanitari sono stati soddisfatti con queste guerre? Queste guerra hanno migliorato la vita delle popolazioni locali? La guerra è un mezzo adatto per sostenere i diritti umani ed aiutare chi è in situazione di bisogno?
La sezione Londinese dell'ANPI, l'organizzazione antifascista italiana fondata dai partigiani durante la seconda guerra mondiale, e l'Emergency britannica, organizzazione umanitaria che si occupa di soccorso medico nelle aree dove ci sono conflitti, hanno organizzato un evento per discutere di questo argomento con il prof Bill Bowring, dell'istituto di legge del Birkbeck College (Londra), Claire Gripton, infermiera e attivista di Emergency e Carla Gagliardini, presidentessa dell'ANPI di Londra
l'evento sarà tenuto il 6 ottobre alle 19.30 alla sala conferenze dell'INCA/CGIL, 124 Canonbury road, Londra N1 2UT
In allegato troverete una copia del programma dell'evento
Carla Gagliardini, Enrico Soresini
ANPI Londra, Emergency UK

 

1744 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria