Martedì, 26 marzo 2019 - ore 06.55

Estate per tutti, entro il 21 marzo la presentazione dei progetti per accedere ai contributi

Progetto volto a sostenere le opportunità ricreative ed educative organizzate durante le vacanze scolastiche per la fascia d'età 4-14 anni, favorendo in particolare la frequenza di minori con handicap o in condizioni di disagio socio-economico

| Scritto da Redazione
Estate per tutti, entro il 21 marzo la presentazione dei progetti per accedere ai contributi

E’ il 21 marzo prossimo, il termine ultimo per i gestori di centri estivi che intendano aderire al progetto comunale denominato “Estate per tutti”, volto a sostenere le opportunità ricreative ed educative organizzate durante le vacanze scolastiche per la fascia d'età 4-14 anni, favorendo in particolare la frequenza di minori con handicap o in condizioni di disagio socio-economico.

Possono presentare la propria adesione tutti i soggetti – quali parrocchie, associazioni sportive o cooperative sociali – che siano diponibili ad accogliere i bambini segnalati dai Servizi sociali, che abbiano nel territorio comunale sede legale o amministrativa, o disponibilità di locali idonei allo svolgimento delle attività per i minori, in conformità con la direttiva regionale n. 247 del 2018 in materia di centri estivi. L’avviso pubblico e il modello da compilare per partecipare sono disponibili sul sito www.comune.piacenza.it.

I contributi previsti saranno assegnati ai gestori alla chiusura dei centri estivi, sulla base della durata e della tipologia del servizio offerto, nonché del numero degli utenti residenti nel Comune di Piacenza che hanno frequentato la struttura.

“Il progetto costituisce, da diversi anni, un punto di riferimento per le famiglie piacentine – sottolinea l’assessore alla Formazione Jonathan Papamarenghi – e nell’estate 2018 hanno fruito di questa opportunità 248 minori segnalati dai Servizi sociali, di cui 62 con disabilità. Tutte le attività che valorizzano il tempo extrascolastico dei bambini e degli adolescenti – aggiunge l’assessore – sono da sempre luogo privilegiato di socializzazione e integrazione, oltre ad arricchire il percorso di crescita. L'Amministrazione comunale conferma pertanto il suo impegno a favore di un'iniziativa che, oltre ad avere una forte valenza educativa e formativa, riserva particolare attenzione alle famiglie che vivono situazioni di fragilità”.

126 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online