Mercoledì, 20 ottobre 2021 - ore 11.45

Firma Petizione chiudiamo la prigione americana di Guantanamo su territorio cubano

Per essere credibili in Afghanistan bisogna dare il buon esempio a casa propria

| Scritto da Redazione
Firma Petizione chiudiamo la  prigione americana di Guantanamo su territorio cubano

Firma Petizione chiudiamo la  prigione americana di Guantanamo su territorio cubano

Per essere credibili in Afghanistan bisogna dare il buon esempio a casa propria

Al Presidente del Consiglio Mario Draghi  Gentile Presidente, in questo delicato momento in cui si invoca il rispetto dei diritti umani in Afghanistan, noi crediamo che sia importante dare il buon esempio chiedendo al tempo stesso che venga posta fine alla violazione dei diritti umani nella prigione di Guantanamo, gestita dagli Stati Uniti a Cuba.

Per firmare il link Ë https://www.peacelink.it/guantanamo

E quindi le scriviamo affinchÈ lei richieda formalmente al Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, un gesto importante e altamente significativo come la chiusura della prigione di Guantanamo.

Amnesty International non solo ne chiede la chiusura ma chiede che vengano processati i responsabili di quella vergognosa e criminale esperienza di sospensione del diritto umanitario. Noi concordiamo con tale richiesta di Amnesty International.

Non si puÚ essere credibili nel chiedere ai talebani il rispetto dei diritti umani se poi noi quel rispetto non lo chiediamo agli Stati Uniti.

Quella prigione Ë come la Bastiglia e non ha pi˘ ragione di esistere. » il simbolo odioso delle torture e degli abusi, in aperta violazione delle Convenzioni di Ginevra, compiuti in nome della lotta al terrorismo. Quell'orribile prigione, quella vergogna della storia non ha pi˘ alcun appiglio per restare in piedi.

Le chiediamo pertanto di rispondere a questa nostra richiesta di giustizia internazionale. Oggi - in questo contesto di grandi cambiamenti - la chiusura del carcere di Guantanamo ha molta pi˘ possibilit‡ che in passato di avvenire. Farebbe onore all'Italia, a cui tra l'altro era stato affidato il compito di riformare il sistema giudiziario in Afghanistan, farsi promotrice, anche in seno all'Unione Europea, di un passo verso la giustizia e il rispetto dei diritti umani.

Per essere credibili in Afghanistan bisogna dare il buon esempio a casa propria.

RETE AMBIENTALISTA

Movimento di Lotta per la Salute Giulio A. Maccacaro

533 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online