Martedì, 09 agosto 2022 - ore 16.54

‘Forza lavoro’ a Cremona, in tantissimi per Landini e Lerner

In una Sala Rodi gremita oltre ogni ordine di posti, circa 150 persone hanno partecipato con entusiasmo alla conferenza di presentazione del libro del Segretario Generale FIOM-CGIL, organizzata dalla neonata Associazione 25 Aprile (video)

| Scritto da Redazione
‘Forza lavoro’ a Cremona, in tantissimi per Landini e Lerner ‘Forza lavoro’ a Cremona, in tantissimi per Landini e Lerner ‘Forza lavoro’ a Cremona, in tantissimi per Landini e Lerner


Una non comune capacità di catalizzare l’attenzione, che ne esalta lo spessore dei contenuti: questo il “segreto”, se così possiamo chiamarlo, di Maurizio Landini. La presenza del Segretario Generale FIOM-CGIL a Cremona (ancor prima che del suo intervistatore, Gad Lerner) ha attirato una moltitudine di partecipanti, tanto che la capiente Sala Rodi si è comunque rivelata troppo “piccola” per accogliere tutti i presenti. Di ciò, pur nell’evidente soddisfazione per la grande risposta di pubblico, si è scusato Piergiorgio Bergonzi, Presidente della neocostituita Associazione 25 Aprile, che ha introdotto l’incontro, evidenziandone la natura, in linea con gli scopi dell’Associazione stessa. È stato poi il momento di un breve intervento del Sindaco Gianluca Galimberti che, dopo un caloroso saluto con Landini, si è recato a un previsto incontro relativo al welfare, sottolineando la continuità tra le due tematiche.

Sollecitato da Lerner sui temi presenti nel libro Forza lavoro, edito da Feltrinelli, ma anche da domande inerenti alla sua attività di sindacalista in generale, Landini ha spaziato quasi a ruota libera: l’incontro si è protratto per oltre due ore, senza mai concedere momenti di stasi o noia. Sul rapporto tra processo democratico e lavoro: «La svalorizzazione del lavoro è sempre più forte, se la democrazia si indebolisce e il processo di mediazione e di interessi tra lavoro e impresa sparisce». Landini proveniva da una tappa greca di pochi giorni fa, dove è intervenuto su invito di Tsipras: «Mi ha colpito il livello di partecipazione», paragonato alle vecchie Feste de L’Unità italiane. In Grecia, afferma Landini, si sono attivate soluzioni pratiche, concrete, che in qualche modo superano concezioni di stampo classicamente ideologico. Su Renzi: «È uno molto veloce, ascolta tantissimo, coglie un’idea e la attua in modo spregiudicato». Lerner: «Possiamo dire che Renzi ha però scoperto le sue carte, e tra Marchionne e Landini propende più per il primo?». Landini è netto: «Assolutamente sì». Per Landini, Renzi «Gioca a trecentosessanta gradi, su più tavoli», e allora i sindacati devono essere attenti e giocare sugli stessi tavoli. Bisogna fare attenzione a evitare gli spauracchi: la battaglia sull’Articolo 18 è sacrosanta, ma occorre non perdere di vista quello che Landini definisce «un disegno generale» che, secondo lui, «punta alla modifica dell’intero sistema contrattuale del Paese», riguarda le condizioni di vita e i diritti dei lavoratori.

In chiusura di incontro, Landini ha risposto a quattro interventi da parte del pubblico e si è concesso per una lunga sessione di dediche ai libri e di fotografie con i partecipanti.

Per informazioni sulle prossime iniziative dell’Associazione 25 Aprile si può consultare la pagina 25aprilecr.blogspot.it o scrivere all’indirizzo mail ass25aprilecr@libero.it.

------------------------

1° Video :Nel  video Il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti porta il suo saluto. Gad Lerner chiede a  Landini se il suo futuro è nella politica. Ad oggi non entrerò in politica. Anche il sindacato deve rinnovarsi 

2°Video.Va trovato un nuovo modello di partecipazione. La Fiom è indipendente. Parla della sua visita recente in Grecia. Lerner gli fai poi una domanda “biricchina” ovvero se per ragioni politiche interne alla sua battaglia in Cgil non abbia  ricercato un rapporto con Renzi e se lo stesso no lo abbia utilizzato per indebolire il sindacato ed in particolare la Cgil

Riprese Gian Carlo Storti, Welfarecremonanetwork, Cremona 9 ottobre 2014 



1830 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria