Mercoledì, 11 dicembre 2019 - ore 08.51

Galimberti sindaco di tutti

Dopo avere letto la lettera di Beluffi, Burgazzi, Ventura e Ceraso, ci siamo chiesti se rispondere o lasciare che fossero i commenti raccolti sulla stampa e sui social a fargli capire che ne hanno detta un’altra di quelle grosse

| Scritto da Redazione
Galimberti sindaco di tutti

Galimberti sindaco di tutti

Dopo avere letto la lettera di Beluffi, Burgazzi, Ventura e Ceraso, ci siamo chiesti se rispondere o lasciare che fossero i  commenti raccolti sulla stampa e sui social a fargli capire che ne hanno detta un’altra di quelle grosse.

Poi, indifferenti a cosa i quattro vogliano capire e decidere di fare, abbiamo deciso di intervenire, perché In una sola lettera abbiamo 3 esempi di come non vogliamo che si faccia attività politica: Il primo è descrivere la realtà come si vuole che gli atri la vedano

È il tentativo di imbrigliare il Sindaco Gianluca Galimberti in vecchi schemi politici che non gli appartengono.

la composizione del consiglio comunale sarà uguale a quella appena terminata: 14 PD, 5 civiche, 1 sinistra per Cremona, e tutto è funzionato in modo egregio. il Sindaco Galimberti, come ha dimostrato in questi anni, non sarà il Sindaco del Pd o di qualche lista, ma sarà il Sindaco di tutti i cremonesi, anche di quelli che non hanno votato per lui. La sua provenienza e appartenenza al civismo, quello davvero partecipe di un progetto e non costruito ad hoc per una campagna elettorale, quello che dialoga con partiti e movimenti politici, quello che mantiene la sua libertà proprio in virtù del confronto tra storie e idee diverse, sono una garanzia per tutti, per il nostro progetto e per tutti i cittadini.

Molti cremonesi lo sanno, al momento della scelta in cabina elettorale hanno scelto Galimberti votando in modo molto diverso da quanto fatto per le europee.

Il secondo modo che non vorremmo venisse usato per fare politica è quello di attribuire a qualcuno intenzioni inventate per giustificare le proprie convenienze.

È l’accusa di avere messo in campo tante civiche, da utilizzare per raccattare voti.

In primo luogo bisogna trovare persone che si candidano, che ci credono e che sono disponibili a presentarsi e fare campagna elettorale, 170 candidati a favore di Galimberti e 122 a favore di Malvezzi dicono che Galimberti è riuscito molto meglio a coinvolgere.

Se poi Facciamo 2 conti, giusto perché i numeri come i fatti sono ostinati, vediamo che i 170 candidati di Galimberti hanno ricevuto 8716 preferenze, 44 in media ciascuno (contando anche  i 10 che non hanno preso voti), i 121  candidati di Malvezzi, hanno avuto 4770 preferenze (di cui 1134 il solo Zagni), per una media di 39 voti ciascuno (30 senza Zagni e contando anche  i 7 che non hanno preso voti).

Quindi i candidati a favore di  Galimberti erano in maggior numero, ma hanno anche portato migliori risultati singoli, possiamo dire che erano certamente coinvolti attivamente ed hanno avuto più seguito.

Ma questo è promuovere la partecipazione coinvolgendo persone significative e capaci, ed è avere fatto presa sul territorio, avere seguito e sensibilità disponibili a mettersi attivamente in gioco,

E qui arriva il terzo esempio di come non vogliamo che si faccia attività politica.

Sarebbe accettabile una certa incapacità di comprendere come persone diverse da se’ per cultura, storia e visione abbiano fini e metodi diversi dai propri, ma qui gli estensori della lettera sono quelli che hanno fatto decidere il proprio candidato sindaco a Milano, Roma o dove erano i maggiorenti dei loro partiti, quelli del candidato vicesindaco, quelli che “tanto se vince Malvezzi la linea politica la detta la Lega”, tanto per mettere in chiaro chi comanderà…

Hanno esperienze e conoscenze tali per cui, dopo avere creato un problema inesistente raccontando una realtà che non è reale e attribuito intenzioni inventate, il proporre una soluzione che non sta né in cielo né in terra, votare per loro, costituisce semplicemente un tentativo di raggiro politico degli elettori cremonesi.

 

Cittadini per Passione, Cremona Attiva, Fare nuova la città, Patto civico per Cremona, Sinistra per Cremona Energia Civile

731 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online