Giovedì, 17 ottobre 2019 - ore 04.35

Il Cristo Ritrovato, Luigi Briselli: presentazione libro e inaugurazione mostra.

Sabato 22 dicembre alle 15:30 a Casalmaggiore, si terrà la presentazione del libro Il Cristo Ritrovato di Luigi Briselli. A seguire, inaugurazione mostra.

| Scritto da Redazione
Il Cristo Ritrovato, Luigi Briselli: presentazione libro e inaugurazione mostra.

Casalmaggiore, 19 dicembre 2018 - Sabato 22 dicembre, nel cuore del weekend prima di Natale con tanti eventi per il Comune di Casalmaggiore (che potrete consultare qui), doppio appuntamento con la cultura: alle ore 15:30 presso la Chiesa di San Francesco di Casalmaggiore si terrà la presentazione del libro Il Cristo ritrovato di Laura Cavazzini con le foto di Luigi Briselli e a seguire ci si sposterà presso la sede della Pro Loco e Infopoint maggiorini in Piazza Garibaldi, 6 per l'inaugurazione della mostra associata, curata sempre dal fotografo di Martignana di Po.

 

La statua distesa del Cristo deposto, realizzata in marmo databile tra gli anni '20 e gli anni '30 del Quattrocento, è presente nella chiesa di San Francesco di Casalmaggiore (in via Cavour) ed è stata una dei pochissimi reperti supersititi del grande incendio che colpì la Chiesa nel 1919, ed è attribuita, grazie ad alcune assonanze con la statua di Papa Martino V in Duomo a Milano, allo scultore tardogotico lombardo Jacopino da Tradate.

 

Proprio in questa chiesa, restituita alla comunità maggiorina nel 1985 con le sue antiche sembianze tardogotiche, sabato 22 Dicembre alle ore 15:30 si terrà la presentazione del libro Il Cristo Ritrovato di Laura Cavazzini, docente di storia dell’arte medioevale all’Università di Trento, affiancata da 34 scatti penetranti del fotografo martignanese Luigi Briselli. Il volume, edito da Edizioni Fantigrafica di Cremona, sarà dunque illustrato nel pomeriggio di sabato 22, dove, oltre agli autori, saranno presenti e interveranno l'Assessore alla Cultura maggiorina Pamela Carena, il Monsignore delle parrocchie di Santo Stefano e di San Leonardo, Don Claudio Rubagotti, il Conservatore dle Museo Diotti, Valter Rosa e il Presidente della Pro Loco di Casalmaggiore, Marco Vallari.

 

Nel libro, la storica dell'arte Cavazzini cerca di dissolvere con una nuova ipotesi quello che è a tutti gli effetti un "mistero storico": il Cristo deposto casalasco è davvero «l’unica figura superstite del celebre ‘Compianto’ marmoreo di Jacopino da Tradate andato perduto, che era collocato nella chiesa di San Francesco Grande in Milano, annessa al convento dei Frati minori»? Ricordiamo che aleggia ancora la leggenda che il Cristo sia stato ritrovato nell'alveo del Grande Fiume. La scultura continua ad esser studiata e molti storici l'hanno apprezzata tanto da inserirla negli anni anche in mostre d'arte in giro per l'Italia come ad esempio l'ultima allestita per L’arte a Milano dai Visconti agli Sforza, tenutasi a Palazzo Reale di Milano nel 2015, in occasione dell'EXPO.

 

Al termine della presentazione, si proseguirà presso la sede Pro Loco e Infopoint di Casalmaggiore in Piazza Garibaldi, 6 per l’apertura della mostra fotografica, costruita sulle immagini contenute nel volume, riprodotte nella dimensione 60 x 40 e realizzate dal fotografo Luigi Briselli, che è riuscito a cogliere così i dettagli e le sfumature di questo misterioso Cristo deposto.

 

La mostra sarà allestita negli spazi della Pro Loco fino al 6 Gennaio 2019 compreso e seguirà i seguenti orari:

nei giorni Feriali dalle ore 10:00 alle ore 18:30 (orario continuato) e nei giorni Festivi dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle 19:00 e durante le festività sarà presente anche il fotografo martignanese.

Il volume sarà acquistabile al costo di 20,00 € sia durante la presentazione in San Francesco sia durante l'allestimento fotografico in Pro Loco.

 

 

Locandina del doppio evento di sabato 22 dicembre 2018

 

Giangiacomo Maroli, Welfare Network - info@welfarelombardia.it

547 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online