Domenica, 13 giugno 2021 - ore 04.46

Il ministero della Transizione ecologica sta riorganizzando le proprie Direzioni generali

Il passaggio di Gilberto Dialuce a consigliere del ministro Cingolani è stato solo il primo passo

| Scritto da Redazione
Il ministero della Transizione ecologica sta riorganizzando le proprie Direzioni generali

Con l’insediamento del Governo Draghi il ministero dell’Ambiente (Mattm) ha lasciato il posto al ministero della Transizione ecologica (Mite) guidato da Roberto Cingolani, che oltre alle tradizionali competenze del Mattm ha assorbito alcune funzioni chiave nel settore dell’Energia dal ministero dello Sviluppo economico (Mise).

Si tratta di fatto di un percorso di sviluppo ancora in essere, che nei prossimi giorni troverà nuova linfa con numerosi cambi a livello dirigenziale, come segnala Assoambiente – l’associazione di settore che riunisce le imprese private che gestiscono servizi ambientali.

Nei giorni scorsi Gilberto Dialuce, ormai ex direttore generale della Direzione generale per le infrastrutture e la sicurezza dei sistemi energetici e geominerari (Dgisseg), ha già lasciato il suo incarico e dal 1 maggio è divenuto consigliere del ministro Cingolani.

Ma nei prossimi giorni la girandola dei dirigenti amplierà di molto i propri orizzonti, lasciando peraltro qualche casella scoperta. Il 20 maggio al posto di Dialuce s’insedierà infatti Mariano Grillo, attualmente a capo del Dipartimento per la Transizione ecologica e gli investimenti verdi (Ditei); al contempo Laura D’Aprile, dirigente di grande esperienza che solo il settembre scorso era stata chiamata a guidare la Direzione generale per l’economia circolare (Eci) subentrerà a Grillo, lasciando vacante proprio il vertice della Eci.

Resterà invece al suo posto Sara Romano, al vertice della Direzione generale per l’approvvigionamento, l’efficienza e la competitività energetica (Dgaece).

169 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria