Mercoledì, 15 luglio 2020 - ore 20.15

Il Movimento 5 Stelle per abbassare i privilegi ai Consiglieri Lombardi

| Scritto da Redazione
Il Movimento 5 Stelle per abbassare i privilegi ai Consiglieri Lombardi

Il Movimento 5 Stelle per abbassare i privilegi ai Consiglieri Lombardi
“In questi giorni siamo in piazza per raccogliere firme per la nostra proposta
popolare a livello regionale, stiamo superando soglia 150 firme dopo solo due
sabati mattina di raccolta firme. Ciò che vogliamo sottolineare a chiunque si
ferma o per firmare o per chiedere informazioni è quanto si risparmierebbe e in
su cosa andrebbe ad intaccare questa proposta di modifica di legge. A dispetto
dei partiti politici che in questi giorni stanno esaltandosi per l’ennesima
volta come paladino per abbassare i costi della politica, Noi replichiamo con i
fatti, da Maggio stiamo in tutte le piazze Lombarde per raccogliere firme per
abbassare i privilegi dei Consiglieri e Presindente di Regione, e dobbiamo
arrivare a 5000 firme totali in regione, ad ora abbiamo raggiunto 4700 firme
circa, il traguardo è prossimo, ma abbiamo tempo fino al 21 Ottobre 2011 per
raccogliere firme. Ce la faremo, ne siamo sicuri, e il nostro obiettivo è
arrivare a 10 mila firme per dar dimostrazione ai politici attaccati alla
sedia, che la loro cittadinanza vuole vedere i fatti. La nostra proposta è la
seguente: attualmente un consigliere regionale percepisce come stipendio netto
dai 9.831,72 ai 13.365,21, aggiungiamo a questa cifra, anche tutti i privilegi
che si ritrovano (rimborso spese, tessere del teatro gratuite, tessere del
cinema gratuita,  mostre e musei pagati da noi contribuenti, e molto altro
ancora), con l’aggiunta della pensione garantita (Vitalizio) dopo 5 anni di
lavoro di legislatura, oltre all’indennità a fine mandato.
Noi ci rivolgiamo a quella parte di cittadinanza che fa fatica ad arrivare a
fine mese, che non sa se prenderà la pensione dopo aver lavorato 40 anni, dopo
aver fatto sacrifici, sostenuto una famiglia magari con uno stipendio solo, a
quelle coppie di giovani che non hanno le possibilità economiche per trovarsi
casa per via di lavori precari e di affitti di case troppo elevati, per tasse
scolastiche altissime, per il costo dei libri per i bambini che davvero stanno
sfiorando cifre mai viste, senza contare della condizione del lavoro, dei
servizi (treni, bus, parcheggi, ..), delle nostre strade, della sicurezza, e
potremmo andare avanti in un elenco interminabile.
Queste premesse c’hanno indotto a mettere nero su bianco la proposta di
abbassare del 50% gli stipendi, Annullare il Vitalizio, e Annullare totalmente
l’indennità di fine mandato, e togliere tutti i privilegi di cui godono.
Una proposta radicale, in base al pensiero radicale che il momento attuale ci
impegna da realizzare, tagli decisi e forti, ebbene questi sono tagli forti e
decisi ai loro stipendi.
La nostra proposta farebbe risparmiare alle nostre tasche dai 9.183.489,60 ai
11.633.692,06 all’anno, cifre enormi, che potrebbero essere reintrodotte nel
sistema economico regionale sotto forma di materiale per le scuole in
difficoltà, in nuove assunzioni nel settore ospedaliero, e molte altre
soluzioni.
Ci rendiamo conto che questa non è la soluzione finale, ma ci rendiamo conto
anche che non esistono soluzioni finali alla condizione in cui ci hanno messo,
ma dobbiamo reagire tutti per dare un segnale forte alla politica italiana,
andare a votare, organizzarci per fare politica partecipativa, cooperare tutti
insieme per progettare una nuova Italia, e noi del MoVimento 5 Stelle lo stiamo
facendo insieme a tanta gente, stiamo progettando una nuova Italia, partendo da
iniziative, vuole dai cittadini e che già stiamo portando a livelli alti (in
regione Piemonte ed Emilia Romagna, i nostri consiglieri si sono ridotti lo
stipendio del 75%, e hanno rinunciato ad ogni tipo di privilegio).
Siamo oramai abituati a vedere partiti che inneggiano alla volontà del
cittadino, ma senza mai farla. Noi siamo Cittadini che dedicano il tempo libero
a progettare una Italia migliore, e portiamo avanti progetti di carattere
sociali, di alto profilo culturale, e vogliamo coinvolgere la cittadinanza
stanca di essere presa in giro.
La proposta Zero Privilegi è un progetto, una battaglia che stiamo facendo
nelle piazze Lombarde, e la gente ci sostiene, firma, e fa passa parola, questo
è il bello della politica partecipativa.”
Date dei prossimi banchetti:
•  CREMONA, Sabato 9 Luglio, Corso Mazzini Angolo Via Solferino, orario: 9 –
13
• CREMONA, Sabato 16 Luglio, Corso Campi Angolo Famacia Centrale, orario: 9 –
13
• CREMONA, Mercoledì 13 Luglio, Piazza Roma Pagoda, con Spettacolo Teatrale di
Roberto D’Izzia “Spacco Tutto”, orario 18 – 23
• CREMONA, Sabato 23 Luglio, Corso Mazzini Angolo Via Solferino, orario: 9 –
13
• CREMONA, Mercoledì 3 Agosto, Corso Campi Angolo Farmacia Centrale, orario: 9
– 13
• CREMONA, Sabato 6 Agosto, Corso Campi Angolo Farmacia, orario: 9 – 13

1129 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria