Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 21.04

Iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole

Da Ripalta Cremasca a Castelporziano: per gli alunni vincitori del progetto di Coldiretti è iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole

| Scritto da Redazione
Iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole Iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole Iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole Iniziata la prima Festa dell’educazione alimentare nelle scuole

L’avventura è iniziata. Gli alunni delle classi terze della Scuola Primaria Statale Giovanni Pascoli di Ripalta Cremasca hanno raggiunto la tenuta presidenziale di Castelporziano. I vincitori del super-premio legato al progetto didattico di Coldiretti Cremona “Cresciamo sani, mangiamo il cibo buono” sono pronti a vivere – insieme al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella – la prima  Festa dell’educazione alimentare nelle scuole, che dà ufficialmente il via alla stagione estiva delle fattorie didattiche.

La prima foto di gruppo – ma tante ne seguiranno nel corso della memorabile giornata – vede i bambini accolti da Ettore Prandini, presidente nazionale della Coldiretti. Con gli alunni ci sono Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Cremona e Lombardia, Paola Bono, direttore di Coldiretti Cremona, il sindaco di Ripalta Cremasca Aries Bonazza, le insegnanti e alcuni genitori accompagnatori, la responsabile di Coldiretti Donne Impresa Cremona Maria Paglioli. 

Per i bambini, che ieri hanno vissuto l’emozione di visitare Roma Capitale,  la mattinata a Castelporziano si è aperta alla scoperta della maxi fattoria didattica, che offre tantissime proposte e attività, dallo spazio dedicato al mondo delle api all’orto sensoriale, dalla pet therapy con gli asini alla tenda dei cuochi contadini, dove imparare a cucinare secondo la tradizione. Insieme ad alunni giunti da tutta Italia, i bambini potranno giocare a fare la spesa come i grandi, mungeranno le mucche, visiteranno le stalle della biodiversità, che ospitano animali salvati dall’estinzione nelle fattorie italiane.

Il tutto in attesa dell’emozionante incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. In mattinata è prevista anche la presenza dei ministri delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, dell’Istruzione Patrizio Bianchi, della Salute Roberto Speranza, della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e il vicedirettore della Fao Maurizio Martina. Il tutto potrà essere seguito in diretta streaming sul sito www.coldiretti.it a partire dalle ore 10.20.

La festa a Castelporziano dà il via alla stagione estiva delle fattorie didattiche. “Le fattorie didattiche – spiega Coldiretti Cremona – sono una realtà che la pandemia ha fatto esplodere,  insieme al bisogno di libertà e sicurezza degli italiani che, messi alla strette dall’emergenza Covid, vanno alla ricerca di spazi aperti e contatto con la natura. Le fattorie didattiche sono aziende agricole autorizzate a fare formazione sul campo per le nuove generazioni, puntando sull’educazione ambientale attraverso la conoscenza della campagna con i suoi ritmi, l’alternanza delle stagioni e la possibilità di produrre in modo sostenibile”. 

Un’offerta che attraverso il progetto Educazione alla Campagna Amica di Donne Impresa Coldiretti ha coinvolto negli ultimi venti anni circa 10 milioni di bambini di cui il 70% nella fascia d’età compresa fra i 4 e gli 11 anni, dalla scuola materna alla primaria, e il 30% studenti più grandi medie e superiori. Le fattorie didattiche possono svolgere un ruolo fondamentale – evidenzia la Coldiretti – nel sostenere le famiglie e i genitori, offrendo servizi educativi con particolare attenzione al benessere psico-fisico dei bambini e dei ragazzi.

 

519 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria