Martedì, 16 agosto 2022 - ore 19.15

Lavoro in nero: governo slovacco approva sanzioni più elevate

| Scritto da Redazione
Lavoro in nero: governo slovacco approva sanzioni più elevate

Dal novembre di quest’anno le sanzioni alle imprese in Slovacchia che assumono lavoratori in nero dovrebbero essere inasprite, in seguito all’approvazione del progetto di revisione della legge sul controllo del lavoro nella sessione del Consiglio dei Ministri di giovedì 30 maggio. La bozza prevede che la multa minima per l’impiego illegale simultaneo di due o più persone sia alzata ad almeno 5.000 euro, e che il limite minimo sanzionabile per la mancata osservanza degli obblighi di legge passi da 65 a 1.000 euro. Attualmente, un datore di lavoro può essere multato per una somma tra i 2.000 e i 200.000 euro, indipendentemente dal numero di lavoratori assunti in nero. Secondo il Ministro del Lavoro, nel 2011 e 2012, sono state inflitte 245 ammende alle aziende per una somma complessiva di 510.000 euro. L’ammenda media è stata pari a 2.082 euro.
Il ministero pensa che la modifica aiuterà a ridurre il numero di persone occupate illegalmente. Nella pratica, si attende secondo una stima 100 aziende inadempienti in meno nel 2014 e 80 nel 2015

DA REDAZIONE, IL 3 GIUGNO 2013

Fonte: http://www.buongiornoslovacchia.sk/index.php/archives/36965?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=lavoro-in-nero-governo-slovacco-approva-sanzioni-piu-elevate

946 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

La Commissione europea ha aperto oggi, 9 luglio, un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro.