Giovedì, 21 marzo 2019 - ore 20.45

Lecco Continua con Doisneau la stagione della Grandi Mostre a Lecco

Vogliamo rendere sempre più attrattiva la proposta culturale offerta dalla città di Lecco, nell'ottica di un potenziamento del turismo di matrice culturale, che potrà beneficiare nell'abito del contesto espositivo di Palazzo delle Paure sia di mostre temporanee come questa, sia dai percorsi espositivi permanenti, ivi compreso un gioiello come l'Osservatorio Alpinistico Lecchese.

| Scritto da Redazione
Lecco  Continua con Doisneau la stagione della Grandi Mostre a Lecco

Lecco  Continua con Doisneau la stagione della Grandi Mostre a Lecco

Dal 23 giugno al 30 settembre 2018, Palazzo delle Paure ospita la mostra di Robert Doisneau (Gentilly, 14 aprile 1912 - Montrouge, 1 aprile 1994), uno dei fotografi più importanti e celebrati del Novecento.

Vogliamo rendere sempre più attrattiva la proposta culturale offerta dalla città di Lecco, nell'ottica di un potenziamento del turismo di matrice culturale, che potrà beneficiare nell'abito del contesto espositivo di Palazzo delle Paure sia di mostre temporanee come questa, sia dai percorsi espositivi permanenti, ivi compreso un gioiello come l'Osservatorio Alpinistico Lecchese.

La rassegna, dal titolo Pescatore d’immagini, curata dall’Atelier Robert Doisneau - Francine Deroudille ed Annette Doisneau - in collaborazione con Piero Pozzi, col patrocinio del Comune di Lecco, prodotta e realizzata da Di Chroma Photography e ViDi - Visit Different, presenta 70 immagini in bianco e nero che ripercorrono l’universo creativo del fotografo francese.

Il percorso espositivo, che mette in mostra alcune delle icone più riconoscibili della sua carriera come "Le Baiser de l'HoÌ‚tel de Ville"," Les pains de Picasso", "Prévert au guéridon", si apre con l’autoritratto del 1949 e ripercorre i soggetti a lui più cari, conducendo il visitatore in un’emozionante passeggiata nei giardini di Parigi, lungo la Senna, per le strade del centro e della periferia, nei bistrot e nelle gallerie d’arte della capitale francese. I soggetti prediletti delle sue fotografie sono, infatti, i parigini: le donne, gli uomini, i bambini, gli innamorati, gli animali e il loro modo di vivere questa città senza tempo.

L’esposizione è la prima del programma triennale (2018-2020), messo a punto dal Comune di Lecco in collaborazione con ViDi - Visit Different, che porterà a Palazzo delle Paure i grandi nomi dell’arte e che proseguirà dal 19 ottobre al 20 gennaio 2019, con L’Ottocento lombardo. Da Hayez a Segantini che approfondirà attraverso cinquanta opere dei maggiori autori del XIX secolo, l’evoluzione artistica e l’ambiente culturale fioriti in Lombardia nell’Ottocento.

 

937 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online