Giovedì, 19 maggio 2022 - ore 04.53

Mattarella BIS, responsabilità a servizio di una politica incapace|Paolo Losco

La distanza tra cittadini e istituzioni è ormai abissale, abbiamo bisogno di un cambio di rotta radicale

| Scritto da Redazione
Mattarella BIS, responsabilità a servizio di una politica incapace|Paolo Losco

Mattarella BIS, la responsabilità a servizio di una politica che non è in grado di svolgere la propria funzione

Quello che si è consumato nella settimana dell’elezione del Presidente della Repubblica in parlamento è stato un mix di imbarazzo, mancanza di dialogo e incapacità politica che ha portato ad un ulteriore scollamento tra le istituzioni ed il Paese reale.

Da un lato le destre, che con i loro giochi di forza, la presunzione e l’autoreferenzialità, la voglia di prevaricare e l’incapacità di fare sintesi, anche tra di loro, hanno tenuto sotto scacco la discussione.

Dall’altra un attendismo quasi inspiegabile del Partito Democratico e una incapacità del Movimento 5 Stelle di far pace con sé stesso.

Queste le ricette per uno spettacolo che sa davvero di sconfitta della politica, una ennesima prova dell’incapacità della politica di trovare soluzioni nel la direzione del bene comune e, ancora una volta, la responsabilità istituzionale del Presidente Sergio Mattarella che è così costretto a rimangiarsi la parola che in questi mesi ha provato a sollecitare responsabilità e serietà senza sortire effetti.

Il problema democratico necessita al più presto di una soluzione attraverso una nuova legge elettorale che consenta di trovare una classe dirigente in grado, davvero, di rappresentare i cittadini: serve tornare ad un sistema proporzionale puro, ma ancora di più, serve reistituire il processo di preferenze dirette e non più listini nominati dal segretario di partito di turno.

Abbiamo bisogno di riappropriarci del nostro sistema democratico, perché, è chiaro, sono andati nella direzione opposta tutti gli investimenti fatti negli anni, a partire dallo stop dei finanziamenti pubblici, che si sono tramutati in interessi privati fino alle logiche dei listini bloccati che hanno subappaltato la Democrazia alle mani di pochi che si sono dimostrati, decisamente, non degni di questo potere.

La distanza tra cittadini e istituzioni è ormai abissale, abbiamo bisogno di un cambio di rotta radicale che sappia ridare fiducia nello Stato e rimetta le persone nel ruolo di protagonisti della vita democratica del Paese.

Un dato è chiaro, forte, dirompente: questa maggioranza, questo governo dei “migliori” (ma solo a parole) dimostra, ancora una volta di non essere in grado di prendere delle scelte nel bene del Paese.

Nel frattempo un augurio al nuovo-vecchio Presidente Mattarella, vittima dell’autoreferenzialità di una Politica che non è stata, ancora una volta, in grado di svolgere la propria funzione, che dovrà mettere il suo garbo istituzionale, la sua competenza e la sua fermezza, per altri sette anni a servizio di una classe politica che si è dimostrata a dir poco imbarazzante.

Paolo Losco  Candidato Sindaco Sinistra Unita per Crema

 

204 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online