Venerdì, 14 dicembre 2018 - ore 09.49

Matteo Piloni (Pd) Report dalla Regione Lombardia del 16 novembre 2018:Caccia,Autismo,Edilizia Scolastica,Amianto, video

LA LEGA VUOLE LA CACCIA ALLA VOLPE; AUTISMO, COSA ASPETTA LA REGIONE LOMBARDIA A RECEPIRE LE NUOVE LINEE GUIDA?; EDILIZIA SCOLASTICA, “IN PROVINCIA DI CREMONA PIU’ DI 12 MILIONI DI EURO GRAZIE AL GOVERNO PD” ; AMIANTO, “BENE UN MILIONE DI EURO E LA VOLONTÀ DI RIAGGIORNARE IL PIANO REGIONALE”

| Scritto da Redazione
Matteo Piloni (Pd) Report dalla Regione Lombardia  del 16 novembre 2018:Caccia,Autismo,Edilizia Scolastica,Amianto, video

Matteo Piloni (Pd) Report dalla Regione Lombardia  del 16 novembre 2018:Caccia,Autismo,Edilizia Scolastica,Amianto, video

LA LEGA VUOLE LA CACCIA ALLA VOLPE; AUTISMO, COSA ASPETTA LA REGIONE LOMBARDIA A RECEPIRE LE NUOVE LINEE GUIDA?; EDILIZIA SCOLASTICA,  “IN PROVINCIA DI CREMONA PIU’ DI 12 MILIONI DI EURO GRAZIE AL GOVERNO PD” ; AMIANTO, “BENE UN MILIONE DI EURO E LA VOLONTÀ DI RIAGGIORNARE IL PIANO REGIONALE”

 

-------------------

PILONI (PD) E CARRETTA (CIVICI): “LA LEGA VUOLE LA CACCIA ALLA VOLPE E INSERISCE LA RICHIESTA NEL REGOLAMENTO PER CONTENERE I CINGHIALI”

“La Lega vuole aprire la caccia alla volpe, nemmeno fossimo in Inghilterra, dove per altro è stata bandita. Ci chiediamo se intenda invitare anche la nobiltà britannica”, scherzano, ma non troppo Matteo Piloni e Niccolò Carretta, consiglieri regionali del Pd e di Lombardi civici europeisti. La battuta è presto spiegata: questo pomeriggio, l’VIII Commissione Agricoltura ha votato il parere alle modifiche al Regolamento di attuazione sulle Norme per la protezione della fauna selvatica e per la tutela dell’equilibrio ambientale e disciplina dell’attività venatoria. Nelle more del regolamento, la Lega ha presentato una proposta di modifica, attraverso un’osservazione, che di fatto equipara il cinghiale, di cui è necessario un più efficace contenimento, alla volpe.

“Ma non è assolutamente la stessa cosa: i problemi che portano i cinghiali in molti territori della Lombardia è ormai noto e ha bisogno di interventi specifici e puntuali – dicono Piloni e Carretta –. Per quanto riguarda la volpe, invece, ci chiediamo come si possa arrivare a paragonare la sua naturale presenza sui nostri territori all’emergenza cinghiali, con i danni che provocano, sia all’agricoltura che alle persone”.

Quindi, “in Commissione abbiamo chiesto che la Giunta acceleri la definizione e l’approvazione dei piani di gestione, che sono la vera priorità per rendere efficace il contenimento del cinghiale ed è il motivo per cui abbiamo votato a favore del parere – continuano i due consiglieri –. Ora ci aspettiamo che la Giunta si occupi di questo, recuperando il tempo perduto a quasi due anni dall’approvazione della legge, lasciando invece perdere certe forzature che la Lega continua a riproporre sulla caccia, come già avvenuto in consiglio appena dopo l’estate”.

Tra l’altro, ricordano Piloni e Carretta, “Regione Lombardia non è la prima volta che tenta un colpo di mano aprendo alla caccia alla volpe: solo lo scorso giugno il Tar di Brescia ha sonoramente bocciato i piani di abbattimento provinciali, che fanno capo agli Ambiti territoriali di caccia di nomina regionale. A maggior ragione, ci auguriamo che la Giunta non presti il fianco a queste forzature che sembrano ridicole, ma in realtà tendono ad allargare le maglie della permissività della caccia in Lombardia e dia invece risposte per rendere efficace il contenimento delle specie dannose come appunto il cinghiale, ma anche la nutria”.

------------------

AUTISMO, PILONI (PD): “COSA ASPETTA LA REGIONE LOMBARDIA A RECEPIRE LE NUOVE LINEE GUIDA?”

Quali siano i tempi previsti per il recepimento dell’aggiornamento delle linee guida per la promozione e il miglioramento della qualità e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nei disturbi dello spettro autistico e di approvazione del relativo piano operativo da trasmettere al Ministero della Salute, invitando la Regione a provvedere celermente, ricordandone l’impegno in termini di integrazione sociosanitaria e presa in carico dei soggetti fragili” è quanto recita la richiesta contenuta in un’interrogazione a risposta scritta che alcuni consiglieri del PD, tra cui, Matteo Piloni, hanno presentato lunedì alla Giunta regionale.

“Questo aggiornamento, approvato lo scorso maggio dalla conferenza Stato-Regioni, provvede ad integrare le linee guida approvate nel 2012 – spiega Piloni - il documento si è reso necessario a seguito della disomogeneità e incompletezza di applicazione delle precedenti linee e l'intento è quello di garantire maggiore uniformità nelle risposte, adeguate ai bisogni delle persone affette da autismo.

“Si tratterebbe sicuramente di un grande passo in avanti per garantire interventi sociosanitari ed educativi, ma il documento prevede che le regioni provvedano, entro sei mesi dalla sottoscrizione, a recepire le linee di indirizzo, attraverso l’approvazione di un piano operativo da trasmettere al Ministero della salute. Recepimento che in Regione Lombardia non è ancora avvenuto. Cosa si aspetta?” chiede Piloni.

-----------------------

EDILIZIA SCOLASTICA, PILONI (PD): “IN PROVINCIA DI CREMONA PIU’ DI 12 MILIONI DI EURO GRAZIE AL GOVERNO PD”

“Grazie al Governo del Pd, in provincia di Cremona arriveranno più di 12 milioni di euro per l’edilizia scolastica, destinati a 9 Comuni cremaschi: Capergnanica, Palazzo Pignano, Casaletto Ceredano, Dovera, Izano, Salvirola, Spino d'Adda, Pieranica, Cremosano)” lo annuncia Matteo Piloni, consigliere regionale del Pd, spiegando come è avvenuta la ripartizione.

“Si tratta dei bandi che Regione Lombardia ha indetto a seguito dei cosiddetti mutui Bei, ovvero quelli destinati a interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli edifici scolastici – spiega il consigliere –. Ma alla base dell’Avviso finalizzato alla redazione del piano triennale regionale 2018-2020 per interventi di edilizia scolastica vi è la legge 13 luglio 2015, n. 107, sulla ‘Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti’, più nota come Buona scuola, e in particolare il comma 160 dell’art. 1. Quindi, stiamo parlando di un provvedimento deciso in pieno Governo Renzi, di cui sono stati diretti protagonisti Luciano Pizzetti, allora sottosegretario, e l'ex parlamentare Cinzia Fontana”.

Nel testo della legge nazionale si dice sostanzialmente che “al fine di consentire lo svolgimento del servizio scolastico in ambienti adeguati e sicuri, la programmazione nazionale triennale rappresenta il piano del fabbisogno in materia di edilizia scolastica ed è utile per l’assegnazione di finanziamenti statali comunque destinati alla messa in sicurezza degli edifici scolastici, a beneficio degli enti locali, con la possibilità che i canoni di investimento siano posti a carico delle regioni”, ragiona Piloni. 

“Inoltre - tiene a precisare il consigliere dem - il contributo è a fondo perduto e, se per i Comuni non può superare l’80% dell’importo totale del progetto, per le Province può corrispondere al 100%. Così, di fatto, avviene per i 9 comuni cremaschi, mentre per le scuole gestite dalla Provincia sapremo quali saranno finanziate il prossimo lunedì, a seguito della pubblicazione del decreto”.

“E’ un’ottima notizia per il nostro territorio – conclude Piloni che invita anche la giunta Fontana a fare la propria parte, aumentando le risorse da destinare alle scuole nel bilancio 2019 che si sta discutendo in questi giorni nelle commissioni e che approderà in aula a dicembre”.

--------------------------------

AMIANTO, PILONI (PD): “BENE UN MILIONE DI EURO E LA VOLONTÀ DI RIAGGIORNARE IL PIANO REGIONALE”

“Accogliamo molto favorevolmente la volontà di riaggiornare il Piano regionale Amianto che risale al 2005 e ancora di più la messa a bilancio di un milione di euro per finanziare la rimozione e lo smaltimento dell’amianto presente su edifici pubblici e privati”.

E’ soddisfatto il consigliere regionale del PD Matteo Piloni, dopo aver ascoltato la risposta dell’assessore Cattaneo all’interrogazione presentata lo scorso 18 settembre circa le iniziative che la Regione intende mettere in campo per favorire la rimozione e lo smaltimento di amianto e la predisposizione di nuovi bandi.

“Se è vero, si tratta di un bel passo in avanti – aggiunge Piloni - Per quanto riguarda la problematica degli impianti sottolineata dall’assessore, ho infine lanciato uno spunto di riflessione suggerendo alla Giunta di prendere in considerazione la possibilità di richiedere la collaborazione di altre regioni”.

----------------------------

La settimana in Consiglio n. 14 di Matteo Piloni: Treni, amianto e…12 milioni di euro per le “nostre” scuole.

Guarda il Video Clicca qui

 

206 visite

Articoli correlati