Venerdì, 14 dicembre 2018 - ore 08.11

Report Matteo Piloni (PD) di mercoledì 14 novembre 2018:FAMILY DAY,Pet,Negozi storici,Trenord,Fanghi

Aumento canoni imbottigliamento PET; Negozi storici: estendere riconoscimenti; Treni: PER LA REGIONE LA SITUAZIONE È GRAVE, MA NON SERIA; FANGHI : SERVONO MAGGIORI CONTROLLI;FAMILY DAY

| Scritto da Redazione
Report Matteo Piloni (PD) di mercoledì 14 novembre 2018:FAMILY DAY,Pet,Negozi storici,Trenord,Fanghi

Report Matteo Piloni (PD) di mercoledì 14 novembre 2018:FAMILY DAY,Pet,Negozi storici,Trenord,Fanghi

Aumento canoni imbottigliamento PET; Negozi storici: estendere riconoscimenti; Treni: PER LA REGIONE LA SITUAZIONE È GRAVE, MA NON SERIA; FANGHI : SERVONO MAGGIORI CONTROLLI;FAMILY DAY

BOCCI E PILONI (PD): LA REGIONE NON SOSTENGA LE INIZIATIVE CHE PUNTANO A RIDURRE I DIRITTI CIVILI

SABATO A PALAZZO PIRELLI LA RIUNIONE DEI POLITICI SOSTENITORI DEL FAMILY DAY

I consiglieri regionali del Pd Paola Bocci e Matteo Piloni contestano la nascita annunciata del “tavolo operativo” tra governatori, assessori, consiglieri, sindaci e amministratori per il “sostegno” e la “difesa dei principi fondamentali della vita, famiglia e libertà educativa” promosso dal presidente del Family Day Massimo Gandolfini. Il primo incontro è stato convocato per sabato 17 novembre a Palazzo Pirelli, con una lettera firmata dallo stesso Gandolfini, inviata a diversi sindaci e amministratori lombardi, che riporta il patrocinio della Regione Lombardia.

“In Italia come in Lombardia già da diversi anni si avverte un clima di aperta ostilità ai diritti civili conquistati passo dopo passo con anni di battaglie politiche e civili – dichiarano Bocci e Piloni -. Gandolfini intende tenere a battesimo il suo gruppo al Pirellone, nello stesso palazzo su cui comparve la scritta pro Family Day contro le unioni civili, in una Regione che negli anni scorsi ha assunto spesso posizioni di retroguardia e che oggi concede il patrocinio a questa iniziativa. Lo stesso Gandolfini si era speso contro l'approvazione delle unioni civili, contro il testamento biologico e contro la legge di contrasto all'omofobia, e ciò che promuove oggi ha tra gli obiettivi dichiarati lo smantellamento delle riforme approvate durante la precedente legislatura. Sono riforme che hanno permesso di colmare delle discriminazioni e che ci hanno avvicinato un po' di più all'Europa. Noi, al contrario, crediamo che la Regione Lombardia dovrebbe avere a cuore la diffusione dei valori del rispetto e dell'inclusione, della lotta all’omofobia e a ogni altro tipo di discriminazione e di pregiudizio. Il patrocinio della Regione lo vorremmo vedere su iniziative inclusive, che estendono i diritti, non su quelle che puntano a ridurli.”

Milano, 14 novembre 2018

-------------------------

PILONI (PD): “GRAZIE AL PD PREVISTO L'AUMENTO DEI CANONI DI IMBOTTIGLIAMENTO PER DISINCENTIVARE L'USO DEL PET” Nel corso degli ultimi cinquant’anni la produzione mondiale di plastica è aumentata di venti volte, raggiungendo 335 milioni di tonnellate nel 2016, con 13 milioni di tonnellate in più rispetto all’anno precedente. In Europa ogni anno vengono generati circa 60 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica, di cui poco più del 31% sono raccolti a fini di riciclaggio. In tutto questo, in Lombardia nel 2016 sono state imbottigliate oltre 1,5 milioni di metri cubi di acque minerali in bottiglie di plastica, equivalenti alla diffusione di oltre 1 miliardo di bottiglie. Sono dati che sono stati ricordati dai consiglieri del PD, ieri pomeriggio, in Aula consiliare, durante la discussione e l’approvazione della risoluzione sulla Strategia europea per la plastica nell’economia circolare.

“Non può che essere positiva la nostra opinione rispetto a questa risoluzione perché pone il tema e fa fare un passo in avanti – ha commentato Matteo Piloni al termine della seduta –. Ma manca ancora un po’ di coraggio nella concretezza, a parte per quel che siamo riusciti a fare approvare”.

 In particolare, il consigliere si riferisce all’emendamento del Pd, approvato già in Commissione, “che impegna a rivedere e adeguare i canoni regionali da imbottigliamento delle acque minerali nel prossimo bilancio con l’obiettivo di disincentivare a utilizzare il pet. La Giunta non ha stabilito una data precisa per mettere in atto questa decisione, fatto che ci lascia un po’ perplessi. Ma non mancheremo di sollecitare Regione Lombardia a rendere operativa una scelta che davvero può rappresentare una svolta nel problema della riduzione della plastica”.

“Arrivare al voto quando non è più possibile incidere sulla politica europea, però, ci provoca qualche perplessità. La risoluzione, infatti, contiene solo inviti rivolti al Governo e alla Giunta regionale. Tuttavia, le intenzioni ci sono. Abbiamo fatto solo un appello finale al buonsenso per identificare una scadenza temporale precisa rispetto all’applicazione di una risoluzione che, appunto, è ampiamente positiva”.

Le altre proposte del Pd approvate dal Consiglio regionale riguardano il divieto di utilizzo nella ristorazione pubblica di prodotti monouso, con l’obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, e la promozione dei sistemi di cauzione-rimborso per bottiglie in plastica, per favorire il riciclo e ridurre la dispersione di plastica nell’ambiente.

----------------------

 NEGOZI STORICI, PILONI (PD): “ESTENDERE IL RICONOSCIMENTO A TUTTI GLI ESERCIZI APERTI DA PIÙ DI 50 ANNI ”

Oggi oltre 130 esercizi commerciali della Lombardia hanno ottenuto la targa di Negozio Storico e il consigliere regionale del PD Matteo Piloni, complimentandosi con l’assessore allo Sviluppo economico, ha colto l’occasione per ricordargli la richiesta, da lui stesso inviata lo scorso maggio, di apportare una piccola, ma importantissima modifica, alla delibera di Giunta che istituisce questo riconoscimento.

“La correzione è relativa all’estensione del riconoscimento di Negozio Storico anche a quella categoria di attività che oggi non possono aderirvi in quanto – spiega Piloni -  pur avendo superato il traguardo dei 50 anni di esercizio, non sono classificati come commercianti o come artigiani con codice ATECO secondario del commercio: un esempio su tutti quello dei parrucchieri”.

“Non possiamo infatti dimenticare – conclude il consigliere - che la maggior parte di questi negozi esercita quotidianamente, proprio al pari di quelli considerati storici, la fondamentale e qualificante attività di presidio sociale e non solo nelle zone del centro città, ma il più delle volte anche nei quartieri periferici più soggetti al rischio della desertificazione economica e commerciale”.

----------------------

TRENI IN CONSIGLIO REGIONALE  PILONI (PD): “PER LA REGIONE LA SITUAZIONE È GRAVE, MA NON SERIA”

“Questa mattina, a Cremona, il treno delle 8.21, il Cremona-Mantova-Codogno, è stato soppresso e i pendolari si sono trovati a contendersi non un bus, ma un piccolo furgoncino, di quelli che trasportano una decina di persone e tre passeggeri sono rimasti in piedi. Sarebbe questo il futuro del trasporto ferroviario lombardo?”

Lo racconta il consigliere regionale del PD Matteo Piloni, durante il suo intervento in aula consiliare, dove proprio questa mattina si è svolta la seduta tanto attesa dedicata all’emergenza trasporti della nostra regione.

Prima della seduta, Piloni, insieme a molti amministratori della provincia di Cremona, ha partecipato al presidio organizzato da tutto il gruppo del PD, davanti a palazzo Pirelli, per contestare l'inerzia della Regione nell'affrontare i problemi del trasporto ferroviario.

“Abbiamo finalmente ascoltato il presidente Fontana che, anche lui come noi, si è accorto che la situazione è grave. Peccato che le misure messe in campo non sono all’altezza della situazione – dichiara il consigliere dem - Verrebbe da dire che la situazione è grave, ma a quanto pare non è seria, se si pensa di risolverla prorogando il contratto con Trenord fino al 2026”.

Piloni si riferisce a una risoluzione proposta dalla maggioranza a cui il PD ha risposto con un emendamento interamente sostitutivo che chiede la revisione del contratto di servizio e la messa a gara, a scadenza, nel 2020, del servizio ferroviario regionale o di parte di esso.

"Stando alle delibere della Regione - prosegue Piloni - i primi 18 treni arriveranno nel 2022, perché le risorse sono state spalmate tra il 2022 e il 2032 e quelle delibere non sono state modificate. Noi continuiamo a pensare che l'emergenza si debba affrontare con risorse e interventi immediati. E allo stesso tempo bisogna guardare alla prospettiva, mettendo a gara il servizio e non prolungando gli attuali contratti di servizio con Trenord. Dopo aver dato colpe a tutti, tranne che a se stessi, quando si accorgeranno che i problemi non saranno risolti, a chi daranno la colpa? Nel frattempo, i pendolari continuano a pagarne le conseguenze”.

Piloni, concludendo il suo intervento, ha annunciato una interpellanza che presenterà  nelle prossime ore per ottenere chiarimenti sulle modalità  di affidamento dei bus sostitutivi e quindi sulla bizzarra sostituzione effettuata questa mattina sulla linea Milano-Cremona-Mantova.

Martedì 13 novembre 2018

-----------------------------------

FANGHI, PILONI (PD): “SERVONO MAGGIORI CONTROLLI, VERIFICHEREMO CON ARPA”

Con quali modalità ARPA Lombardia programma i controlli sui fanghi da depurazione in agricoltura, quali sono stati i risultati di tali controlli e quali le irregolarità rilevate con maggiore frequenza. Sono questi solo alcuni degli interrogativi che il gruppo del PD ha indirizzato ad Arpa Lombardia, dopo aver ascoltato sul tema le associazioni di categoria, intervenute oggi pomeriggio al gruppo di lavoro congiunto delle commissioni Ambiente e Agricoltura, il tavolo che era stato espressamente richiesto dal PD.

 “Il quadro che va delineandosi mette in luce gli aspetti fondamentali su cui occorre orientare l’azione politica:  controlli, qualità del fango e riutilizzo (non spreco) della sostanza di qualità – spiega Matteo Piloni, capogruppo del Pd in commissione Agricoltura – Per quanto riguarda il primo tema, il dato che è emerso durante le audizioni di oggi è senza dubbio quello della carenza di controlli da parte degli enti deputati ad effettuarli che, peraltro, dovrebbero disporre di tutti gli elementi per intervenire, essendo preventivamente informati. Per poter contribuire in modo costruttivo, abbiamo presentato dunque una richiesta di dati puntuali ad ARPA Lombardia che durante l’audizione dello scorso 6 novembre non aveva potuto fornire dati precisi di dettaglio”.

Le associazioni di categoria presenti oggi erano: Confagricoltura Lombardia, Coldiretti Lombardia, Confederazione Italiana Agricoltori Lombardia, Confederazione Produttori Agricoli Lombardia, FISE Assoambiente,  EFAR per l’Italia.

--------------------------------

In allegato per opportuna conoscenza copia delle seguenti delibere:

770 - PROGRAMMA REGIONALE STRAORDINARIO INVESTIMENTI IN SANITA’ - DETERMINAZIONI CONSEGUENTI ALLA DELIBERAZIONE DI GIUNTA REGIONALE N. XI/24/2018 E STANZIAMENTO CONTRIBUTI

773 - DETERMINAZIONI IN MERITO AI NUOVI LIMITI MASSIMI DI SPESA PER L’EROGAZIONE DEI PRODOTTI SENZA GLUTINE PER I SOGGETTI MALATI DI CELIACHIA PREVISTI DAL D.M. 10.8.2018 E ADEGUAMENTO DEL SERVIZIO CELIACHIA RL

795 - POTENZIAMENTO DELL'ATTIVITA' DI RICOVERO E PRESTAZIONI AMBULATORIALI PRESSO IL PRESIDIO OSPEDALIERO DI OGLIO PO AI SENSI DELLA DGR N. X/267 DEL 28/06/2018 ED AVVIO DEL PROCESSO DI STABILIZZAZIONE DELLA COLLABORAZIONE GESTIONALE TRA ASST DI MANTOVA ED ASST DI CREMONA PER L'AREA INTERAZIENDALE CASALASCO-VIADANESE

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

261 visite

Articoli correlati