Martedì, 06 dicembre 2022 - ore 16.00

MERCATO TUTELATO DEL GAS, COSA CAMBIERA’ DA OTTOBRE?

CODACONS: OCCORRE UNA MAGGIORE VIGILANZA IN QUESTO SETTORE, SPESSO CI SONO INDEBITI CONDIZIONAMENTI DEGLI UTENTI

| Scritto da Redazione
MERCATO TUTELATO DEL GAS, COSA CAMBIERA’ DA OTTOBRE?

L’Arera ha annunciato che dal primo ottobre l’aggiornamento del prezzo della materia prima gas (uno degli elementi più importanti che formano il costo della bolletta) sarà mensile e non più trimestrale. Inoltre, dal 1 ottobre l’aggiornamento del prezzo non sarà più stabilito in base alle quotazioni a termine del mercato all’ingrosso di Amsterdam (TTF), ma in base alla media dei prezzi effettivi del mercato all’ingrosso italiano (PSV, Punto di Scambio Virtuale tra domanda e offerta). Cerchiamo di capire, in 5 punti, le conseguenze più rilevanti di questo cambiamento: 1. La spesa del gas diminuirà? Non è possibile prevedere se le nuove regole per l’aggiornamento mensile dei prezzi del Mercato Tutelato del gas avranno un effetto positivo o negativo sui costi della bolletta, ma, secondo Selectra, il costo dell’energia rischia comunque di essere al rialzo considerando i prezzi degli ultimi mesi. 2. Cos’altro cambia in bolletta? Per le altre voci che compongono la bolletta non cambia nulla: trasporto, accise, oneri di sistema e Iva (già ridotta al 5% in via straordinaria) rimangono immutati. 3. Come verranno informati i consumatori dei nuovi calcoli in bolletta? Aumenterà la trasparenza, spiega Selectra, dal 1° ottobre saranno infatti introdotti nuovi obblighi per i venditori, che in caso di ricalcoli di prezzo dovranno informare il cliente in bolletta e spiegare in modo chiaro ed evidente il motivo del ricalcolo e la modalità con cui sono stati determinati i prezzi in una sezione dedicata sul loro sito ufficiale. 4. Fino a quando varranno queste regole? La risposta attuale è gennaio 2023, la data prevista per la fine del Mercato tutelato del gas. Tuttavia l’Arera ha già richiesto di uniformare questa scadenza a quella del Mercato Tutelato dell’elettricità, cioè gennaio 2024. 5. Cosa succede a chi ha scelto il Mercato Libero? Per chi è già passato al Mercato Libero la situazione resta immutata: il prezzo della materia prima gas varierà in base ai parametri stabiliti dalle singole offerte sottoscritte dal cliente.

 

Codacons: “Il settore è, al momento, una vera e propria giungla per i consumatori. Molto spesso, infatti, gli operatori ne coartano la volontà in maniera scorretta e la conseguenza che il mercato – giustamente decantato – è tutt’altro che libero. Chiediamo un rafforzamento dei poteri delle autorità di vigilanza che permetta di esercitare un controllo più efficace in questo settore. Per informazioni sul tema e segnalazioni contattare lo Sportello S.O.S. Energia del Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

  

Ufficio Stampa: 393/9803854

405 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria