Venerdì, 26 febbraio 2021 - ore 05.15

Meyer, il 2021 sarà un anno più difficile

'Nel 2020 appoggiati ad ammortizzatori sociali, gente ha paura'

| Scritto da Redazione
Meyer, il 2021 sarà un anno più difficile

"Vedo già un grande problema che si avvicina, tanti di noi hanno superato l'anno 2020 perché appoggiati dagli ammortizzatori sociali, ma il 2021 sarà più difficile". Lo ha detto Dominique Meyer, sovrintendente del teatro alla Scala di Milano, in collegamento con l'evento online promosso da Alleanza Civica Milano dal titolo 'Salviamo la cultura'

"Per prima cosa dobbiamo dimenticarci i turisti che alla Scala sono il 35% del pubblico, una perdita enorme. Io penso che i turisti torneranno poco a poco, non dico nel 2025, sono più ottimista - ha aggiunto -, ma credo che sarà difficile per un periodo. E sarà difficile anche con il pubblico locale, abbiamo visto quest'autunno che la gente ha paura. Abbiamo fatto circa 40 spettacoli con una capienza ridotta, ma a volte era difficile vendere i biglietti, la gente ha paura. Dobbiamo vincere questa paura".

"Siccome dobbiamo trovare dei modi per risolvere i nostri problemi economici, vengono delle idee che sono logiche, come fare più riprese, meno nuovi spettacoli, stare attenti sui costi e sui cachet, non avere troppi spettacoli, in modo da risparmiare - ha concluso -. Solo che sono scelte necessarie ma pericolose perché, se dobbiamo ridurre la qualità o l'attrattività, allora saremo in difficoltà e non usciremo bene da questa crisi. Io direi che è facile sempre chiedere dei soldi, ma sarà necessario, in Francia si dice che non ci sono dichiarazioni d'amore ma prove d'amore, e sono quelle che contano". (ANSA).

344 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

  Mostra LEA STEIN – ''Tutto cominciò da un bottone…''

Mostra LEA STEIN – ''Tutto cominciò da un bottone…''

Fino al 16 febbraio 2020 Ancora pochi giorni utili e cala il sipario sulla straordinaria mostra che il Museo del Bijou di Casalmaggiore ha dedicato all’artista francese Lea Stein. Domenica 2 febbraio l’ingresso al Museo del Bijou e alla mostra sarà gratuito (#domenicalmuseo) mentre nella giornata di lunedì 17 febbraio (dalle 11 alle 17) sarà possibile acquistare i bijoux firmati Lea Stein dell’antiquaria milanese Lorena Taddei, che ha curato l’esposizione