Domenica, 23 giugno 2024 - ore 09.26

Milano AMBIENTE. PIANO ARIA E CLIMA, COSTITUITO IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Il Comune di Milano aveva aperto a gennaio l'avviso pubblico per dar seguito all'impegno preso nel documento approvato l'anno scorso

| Scritto da Redazione
Milano AMBIENTE. PIANO ARIA E CLIMA, COSTITUITO IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

Milano AMBIENTE. PIANO ARIA E CLIMA, COSTITUITO IL COMITATO TECNICO SCIENTIFICO

 

31 maggio 2024 – Quattro esperti e quattro esperte, nel rispetto della parità di genere, scelti tra 27 candidature pervenute, sono stati ritenuti idonei a comporre il Comitato Tecnico Scientifico, appena costituito. Il Comitato è previsto dal Piano Aria e Clima adottato dal Comune di Milano nel 2022, come parte integrante della Governance.

 

Il Comune di Milano aveva aperto a gennaio l'avviso pubblico per dar seguito all'impegno preso nel documento approvato l'anno scorso, che prevedeva la nomina di un gruppo di esperti esterni alla struttura comunale per implementare i temi e le azioni necessari all'attuazione del Piano.

 

Maria Berrini, Edoardo Croci, Enzo Favoino, Marzio Galeotti, Anna Gerometta, Ilaria Losa, Eugenio Morello e Chiara Pirovano saranno chiamati a offrire una funzione consultiva di supporto, gratuitamente, senza alcun onere a carico dell’Amministrazione comunale, sulle attività di attuazione del PAC. L’incarico avrà una durata di tre anni.

Il CTS fornirà una supervisione scientifica, operando una lettura critica e indipendente sui contenuti del Piano, suggerendo eventuali integrazioni o approcci metodologici per aumentare l’efficacia delle azioni. L’organo è deputato anche al supporto al monitoraggio del Piano. Darà inoltre il proprio contributo nella divulgazione dei temi, sia verso cittadini e cittadine, sia verso gli stakeholder, e si porrà quale portavoce del Piano promuovendo la partecipazione del Comune nelle progettualità internazionali ed europee.

Nel dettaglio fornirà contributi scientifici interdisciplinari, approfondimenti tematici in funzione delle competenze dei singoli componenti e condividerà e validerà le modalità di sviluppo del progetto, le elaborazioni intermedie e quelle finali, tenendo conto delle strategie e delle relative valutazioni.

Il CTS opererà in stretta connessione con l’Assessorato all’Ambiente e Verde definendo di volta in volta e di volta in volta le priorità sui temi da trattare.

 
176 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online