Venerdì, 03 dicembre 2021 - ore 02.35

Oscar Green 2021: vince la tata digitale dei micro-ortaggi

Il 15 ottobre a Cremona le finali regionali degli Oscar Green 2021, che hanno visto tra i protagonisti la giovane bresciana Silvia Agosti della Società Agricola Agriter.

| Scritto da Redazione
Oscar Green 2021: vince la tata digitale dei micro-ortaggi

"Siamo contenti e riconoscenti per il premio ricevuto oggi, oltre a darci grande soddisfazione va a consolidare l’impegno e il lavoro che abbiamo svolto fino ad ora,  con grande determinazione,  all’interno della nostra azienda". Queste le parole di Silvia Agosti, giovane imprenditrice agricola bresciana alla guida, con il fratello Luca, dell’azienda agricola Agriter a Offlaga (BS), dopo aver ricevuto il premio per l’innovazione nella categoria Impresa Digitale. Silvia è la “tata digitale” dei micro-ortaggi che si prende cura delle piantine coltivate fuori dalla terra tramite un computer da remoto controllandone la crescita e assicurando le condizioni ideali di luce, temperatura e umidità.

In questa azienda l’agricoltura 4.0 è già realtà: grazie alla tecnologia applicata a serre e container ad ambiente controllato, Silvia riesce a produrre con un apporto misurato di acqua, senza l’utilizzo di fitofarmaci e antiparassitari. Oltre ai micro ortaggi, Silvia coltiva con la stessa tecnica anche fiori edibili, aromatiche e piccoli frutti. Silvia e Luca sono l’ultima generazione di una famiglia di agricoltori che non ha mai avuto paura di cambiare e innovare, passando dai bovini ai suini, per arrivare ora appunto ai micro ortaggi molto richiesti dagli chef di alta cucina come superfood.

La cerimonia degli Oscar Green 2021

La cerimonia, tenutasi al Museo del Violino a Cremona, ha visto anche la presenza del delegato provinciale di Giovani Impresa Coldiretti Brescia Davide Lazzari in rappresentanza dei sedici progetti presentati per il premio innovazione giunto alla quattordicesima edizione. Con Oscar Green - spiega -, ogni anno mostriamo l'esuberanza delle idee delle nuove generazioni di agricoltori, che, mantenendo i propri territori, portano chiavi di interpretazione diversa del concetto di "agricoltura", sia per quanto riguarda i prodotti proposti, che per il processo produttivo applicato, che nei confronti delle persone coinvolte”.

L’avvio delle premiazioni, moderate dal delegato regionale Carlo Maria Recchia, ha visto la partecipazione di Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Lombardia; Veronica Barbati, delegata nazionale Coldiretti Giovani Impresa; Fabio Rolfi, assessore Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia; Gianluca Galimberti, sindaco di Cremona; Mirko Signoroni, presidente della Provincia di Cremona; monsignor Antonio Napolioni, vescovo di Cremona; Luca Burgazzi, assessore ai Sistemi culturali, Giovani, Politiche della legalità del Comune di Cremona; Chiara Ferrari, presidente Giovani Industriali di Cremona; Valentina Rodini, medaglia d'oro nel canottaggio alle Olimpiadi di Tokyo 2021.

"I nostri obiettivi  - conclude Luca Agosti dell’azienda Agriter di Offlaga - sono ancora molti, vogliamo coinvolgere ancora di più i consumatori che stanno apprezzando i micro-ortaggi perché,  oltre al gusto intenso, trasmettono i valori legati alla sostenibilità

192 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria