Venerdì, 12 agosto 2022 - ore 22.55

Pax Christi Cremona: ‘Salvare vite, non difendere frontiere’

Pubblichiamo il comunicato a firma Pax Christi Cremona

| Scritto da Redazione
Pax Christi Cremona: ‘Salvare vite, non difendere frontiere’

«La tragedia è figlia dell’abbandono di Mare Nostrum», commenta mons. Giancarlo Perego, direttore generale della Fondazione Migrantes, «un’operazione che doveva essere condivisa a livello europeo e consentire un canale umanitario attraverso il quale effettivamente accogliere queste persone alla ricerca di una protezione internazionale». Sostituita dall’operazione Triton, la nuova politica europea sul controllo del Mediterraneo, aggiunge Perego, «dimostra di essere assolutamente insufficiente, incapace di gestire una situazione che sta crescendo. Non si può far finta di nulla. È chiaro che l’Italia affronta questa situazione partendo da una condizione di debolezza per la mancanza di un’organizzazione puntuale di prima e seconda accoglienza. E questa debolezza del nostro Paese diventa un vulnus per tutta l’Europa». Ma si preferisce ignorare la notizia, perché, prosegue Perego, «si vuole rimuovere una responsabilità e non farla emergere. La responsabilità è di un’Europa che sostanzialmente non sta governando questi flussi nel Mediterraneo. L’aver tenuto bassa questa informazione da parte dei media europei significa volerla relegare a un problema esclusivamente italiano, ma anche non assumersi una responsabilità sul piano europeo come questa tragedia invece chiederebbe».

Della tragedia di questi migranti c’è poco o nulla sui maggiori quotidiani europei, e questa “assenza” dà il polso del “sentire europeo”. Le Monde di martedì 10 febbraio dedica addirittura 13 pagine all’affaire Swissleaks, lo scandalo mondiale degli evasori in Svizzera. E Lampedusa appare relegata in poche righe, a firma del corrispondente da Roma. Le Figaro preferisce dare spazio nelle pagine internazionali alla tragedia ucraina e al braccio di ferro in corso tra l’Europa e la Grecia. In Inghilterra, si trova la notizia sul sito di The Guardian solo digitando “Italy” nel motore di ricerca. In Belgio, i quotidiani Le Soir e La Libre sono centrati sulla notizia della lotta al terrorismo. In Germania, invece, Bild pare ignorare completamente la tragedia di Lampedusa, ma si parla invece dello scandalo di Antonio Conte per le partite truccate.

Eppure l’alto commissariato ONU per i rifugiati ha espresso più volte preoccupazione per la conclusione di Mare Nostrum senza che fosse sostituita da un’operazione europea di tipo analogo. Secondo l’Alto commissario, «se non sarà subito varato un nuovo dispositivo per la ricerca e il salvataggio dei migranti in mare, è inevitabile che molte altre persone moriranno nel tentativo di raggiungere l’Europa».

1214 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

BRUXELLES\ aise\ L’INTELLIGENZA ARTIFICIALE PER LA PREVENZIONE E LA CURA DEL CANCRO: 35 MILIONI DI EURO DALL’UE

La Commissione europea ha aperto oggi, 9 luglio, un invito a presentare proposte, con uno stanziamento di 35 milioni di euro, a favore dello sviluppo dell’analisi delle immagini medicali per la diagnosi del cancro, basata sull’intelligenza artificiale, e di altri strumenti e tecniche di analisi per la prevenzione, la previsione e la cura delle forme più comuni di cancro.