Lunedì, 19 aprile 2021 - ore 05.49

Pedopornografia nel milanese

In carcere 33enne nel Milanese,'centinaia collegati a suo cloud'

| Scritto da Redazione
Pedopornografia nel milanese

Un 33enne, residente nel Milanese, è stato arrestato per aver "partecipato ad un 'gruppo telematico' finalizzato alla condivisione di immagini e filmati pedopornografici" e per aver "posto una ingente quantità di materiale" a "disposizione di un numero indeterminato di persone, tramite la condivisione" di un link ad una cartella presente su un suo 'cloud'.

Dall'ordinanza di custodia in carcere, firmata dal gip Guido Salvini nelle indagini del pm di Milano Giovanni Tarzia e della Polizia postale, dopo segnalazioni arrivate dalle forze dell'ordine di Nuova Zelanda, Usa e Canada, è emerso che l'uomo deteneva oltre 10mila file con immagini e video di orrori su neonati e bambini e che il collegamento al suo cloud veniva "utilizzato da più di mille persone di cui seicento residenti in Italia".

Per il giudice, come si legge nell'ordinanza di custodia in carcere, "il consumo di materiale pedopornografico", che poi metteva a disposizione di centinaia di altre persone, era diventato per il 33enne di Sesto San Giovanni (Milano) "una allarmante dipendenza". (ANSA).

157 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria