Domenica, 26 giugno 2022 - ore 21.43

Per la Pace in Libia Incontro a Cremona con Marina Sereni vice ministro Esteri (PD)

L’interessante serata- di venerdì 17 gennaio-molto partecipata, è stata organizzata dal PD cittadino, con l’obiettivo di rilanciare la riflessione su temi di alto livello, che riverberano sul territorio»

| Scritto da Redazione
Per la Pace in Libia Incontro a Cremona con Marina Sereni vice ministro Esteri (PD) Per la Pace in Libia Incontro a Cremona con Marina Sereni vice ministro Esteri (PD) Per la Pace in Libia Incontro a Cremona con Marina Sereni vice ministro Esteri (PD)

Per la Pace in Libia Incontro a Cremona con Marina Sereni vice ministro Esteri (PD)

L’interessante serata- di venerdì 17 gennaio-molto partecipata, è stata organizzata dal PD cittadino, con l’obiettivo di rilanciare la riflessione su temi di alto livello, che riverberano sul territorio»

All’iniziativa erano presente il segretario cittadino Luca Burgazzi e quello provinciale Vittore Soldo, il sindaco di Cremona Gian Luca Galimberti. L’incontro è stato coordinato  dal presidente dell’assemblea cittadina Luigi Lipara.

Marina Sereni, ha descritto gli “assi portanti dell’iniziativa del governo in questi ultimi mesi, a partire dall’aggravamento della crisi è stato il confronto tra i principali Paesi europei di fronte all’allarme generato dall’ipotesi dello sbarco turco in Libia, attende una svolta concreta dalla conferenza di Berlino. E’ necessario consolidare il cessate il fuoco  e rispettare  l’embargo Onu sulle armi».

“Purtroppo- ha continuato Sereni-l’interesse del governo gialloverde sulla Libia si è concentrato esclusivamente sul tema dei flussi migratori, sia per timore del potenziale ingresso di terroristi che per la protezione degli interessi legati all’approvvigionamento energetico. Inutile, però, fare polemiche ora, di fronte ad una crisi internazionale di queste proporzioni”

“ Il Governo italiano- ha proseguito la vice ministro- ha riconosciuto il governo di Serraj ed aperto un dialogo Haftar e con i vari protagonisti dell’area per riportare la pace in quei territori”

“Ma chi dovrà  monitorare sul cessate il fuoco e sull’avvio della pace – si è chiesta la Sereni ? Noi riteniamo che debba essere coinvolto sia l’ONU che l’Europa anche con l’obiettivo dichiarato ridefinire la collaborazione nella gestione dei flussi migratori”.

1° foto da sc: Soldo,Burgazzi,Sereni e Lipara

932 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online