Domenica, 13 giugno 2021 - ore 12.55

Petizione No alla chiusura ex Inam

| Scritto da Redazione
Petizione No alla chiusura ex Inam

Petizione No alla chiusura ex Inam.
Iniziativa proposta dalla Federazione della Sinistra di Cremona
Per firmare
da mercoledì 27 Aprile alle ore 7.30 in Viale Trento e Trieste Cremona

Oppure firma la petizione on line cliccando  qui:
--- http://www.welfareon line ndo network.it/index.php?option=com_petitions&view=petition&id=134

EX INAM A RISCHIO DI CHIUSURA?
FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE
PER SALVARE l’EX INAM
NO alla chiusura dell’Ex INAM
SI al suo rilancio
dopo che, nel corso degli ultimi anni, sono stati via via soppressi gli ambulatori di:
Allergologia, Pneumologia, Radiologia, Ortopedia, Centro Diabetico, Urologia,
Chirurgia, e da ultimo Ginecologia
dopo che il Centro Prelievi subisce da tre anni una chiusura
estiva nonostante i ripetuti malumori della cittadinanza
dopo che le attività ambulatoriali ancora presenti sono costantemente minacciate
dal rischio di un progressivo e implacabile ridimensionamento
dopo tutto ciò secondo voi qual’è l’inevitabile risposta?
SI! che l’Azienda Ospedaliera VUOLE
chiudere questa struttura
L’Ex Inam (o la “Mutua” come affettuosamente viene ancora chiamato)
rappresenta un patrimonio della cittadinanza cremonese, un presidio irrinunciabile
per la sanità pubblica della città che per decenni ha garantito e dispensato servizi
sanitari di qualità ad intere generazioni di cremonesi.
La sua chiusura avrebbe il solo risultato di avvantaggiare la sanità privata, a tutto
dispetto degli slogan formigoniani della “libera scelta” e della “concorrenza tra
pubblico e privato” che evidentemente sono solo vuote enunciazioni.
Noi invece vogliano una sanità pubblica, partecipata e di qualità, e vogliamo che
la maggiore azienda sanitaria pubblica della provincia investa risorse e personale in
tutte le sue strutture per garantire il diritto alla salute per tutti
Per questo ti chiediamo di firmare la petizione al
Direttore Generale dell’Azienda
NO alla chiusura dell’Ex INAM
SI al suo rilancio
Federazione della Sinistra Cremona
-----------
Il testo della petizione
No alla chiusura ex Inam
Al Direttore Generale Azienda “Istituti Ospitalieri” Dr.ssa Simona Mariani
p.c. al Sindaco di Cremona Prof. Oreste Perri
I sottoscritti cittadini, circolando ormai da anni e a più riprese notizie sulla stampa locale in merito ad una possibile
chiusura del Poliambulatorio Specialistico Territoriale di Viale Trento Trieste (ex INAM), e considerato che:
- nel corso degli anni il Poliambulatorio è stato via via privato di preziose attività ambulatoriali quali: pneumologia,
allergologia, radiologia, ortopedia, centro diabetico, urologia, chirurgia, ginecologia, e che da qualche anno
anche il centro prelievi, particolarmente apprezzato per l’apertura del sabato mattina a differenza di quanto
accade nella sede ospedaliera, subisce una incomprensibile chiusura estiva;
- la struttura continua tuttavia ad essere un punto di eccellenza della sanità pubblica cremonese, costituendo un
consolidato e costantemente apprezzato punto di riferimento per l’utenza;
- una sua eventuale soppressione danneggerebbe in primo luogo i cittadini che non si spostano in automobile:
anziani, chi arrivava in treno od in pullman dai paesi limitrofi, chi, residente in città, può facilmente raggiungerlo
a piedi o in bicicletta;
chiedono all’Azienda Ospedaliera da Lei rappresentata
- di soprassedere ad ogni eventuale decisione in merito alla chiusura del Poliambulatorio;
- di predisporre un piano di rilancio della struttura ripristinando, accanto a quelle rimaste, le prestazioni
ambulatoriali perse per strada allo scopo di farla ritornare la “cittadella della prevenzione” quale è stata sempre
conosciuta e riconosciuta da generazioni di cremonesi.
Chiedono inoltre al Sig. Sindaco, che riceve per conoscenza in quanto autorità responsabile a concorrere alla
realizzazione di un sistema globale ed integrato di sicurezza sociale e di promozione della salute dei cittadini, di
farsi promotore presso le competenti autorità regionali sostenenendo le suddette richieste.

petizione proposta dalla Federazione della Sinistra di Cremona
------------------------------------------------------
Art. 32 della Costituzione
La Repubblica tutela la salute come fondamentale
diritto dell'individuo e interesse della collettività, e
garantisce cure gratuite agli indigenti.
Nessuno può essere obbligato a un determinato
trattamento sanitario se non per disposizione di legge.
La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti
dal rispetto della persona umana.
Abbiamo da poco festeggiato il 66° anniversario della Liberazione.
La Costituzione, nata dalla guerra di liberazione, sancisce tra i suoi principi
fondamentali quello della tutela della salute.
Esigiamo che la dirigenza dell’Azienda Ospedaliera si faccia carico di questo
principio e, prima di ogni altra considerazione economico-finanziaria, si adoperi per
tutelare la salute dei cittadini cremonesi salvaguardando e rilanciando una struttura
che lo ha fatto materialmente ed egregiamente per decenni.
La sua chiusura sarebbe, prima di ogni altra cosa, un tradimento del principio
costituzionale di cui la dirigenza dell’Azienda Ospedaliera dovrà rispondere a tutta
la cittadinanza.

------------
Il problema si era già posto nel 2009.
Per saperne di più clicca qui:
-- http://www.welfarecremona.it/wmview.php?ArtID=12240

 

2250 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria