Giovedì, 23 maggio 2019 - ore 07.20

Serventi. La verità sui martiri di Bagnara

Pubblichiamo la lettera con il documento inviatoci dall'ANPI che ricostruisce la vicenda stortica di Bagnara.

| Scritto da Redazione
Serventi. La verità sui martiri di Bagnara

Serventi. La verità sui martiri di Bagnara

Pubblichiamo la lettera con il documento inviatoci dall'ANPI che ricostruisce la vicenda stortica di Bagnara.

Egr.Sig. Direttore, prendiamo atto della decisione redazionale di chiudere la polemica sui “fatti di Bagnara” innescata dalla lettera di un lettore. Siamo sicuramente attenti ad ogni nuovo contributo, proveniente da studiosi di storia  o da racconto  comunque tramandato e ringraziamo P.C., vigile del fuoco in pensione, del suo ricordo. Non siamo interessati  a polemizzare con chi,se all’epoca si fosse trovato sul luogo, certamente  non sarebbe stato con i Vigili del fuoco e con gli altri partigiani, ma  dall’altra parte del muro. Siamo stati invitati da un lettore a precisare quale sia , in merito, la posizione dell’ANPI.. La cosa è ampiamente nota; ne parla Armando Parlato nel suo libro “La resistenza cremonese” ed è ripresa nel recente volume “Pietre della memoria”  a cura dell’ANPI e dell’ANPC.

La polemica ha preso avvio da una lettera che l’autore stesso definisce “colorita (che) riporta a grandi linee il sunto del rapporto del comandante”  dalla quale comunque risulta che: i partigiani catturarono, disarmarono e tennero in custodia uno o più tedeschi; che non  venne loro inflitta alcuna offesa;  che quando vennero liberati erano assolutamente illesi e che, probabilmente per non provocare rappresaglie sugli abitanti del borgo nessuna offesa venne messa in atto contro il reparto tedesco in arrivo.  I prigionieri vennero liberati sani e salvi, senza colpo ferire ma la rappresaglia fu ugualmente spietata, feroce. Lascio agli eventuali lettori il giudizio sui fatti.

Forse il signore che ha innescato la polemica invece di trarne una lettera“colorita (che) riporta a grandi linee il sunto del rapporto del comandante”    avrebbe fatto meglio a pubblicare il documento stesso lasciandone il giudizio e l’interpretazione  ai lettori.

Noi, comunque, allegato ad un fascicolo riguardante uno dei fucilati di Bagnara il documento a firma del comandante dei Vigili del Fuoco l’abbiamo ed è a disposizione di chi lo volesse consultare, basta telefonare per accordarsi lasciando i dati  personali  ed il numero di telefono.

A Lei, signor Direttore, una preghiera; veda se può fare un eccezionale strappo alla decisione redazionale più sopra richiamata.

Con gratitudine Cremona, li 8 maggio 2011.

p. il circolo ANPI “SALVATOR ALLEND Ennio    Serventi

In allegato i documenti Anpi:

http://www.welfarenetwork.it/images/stories/Allegati/magmara-martiri.pdf

Un articolo pubblicato dal sito di commento ai fatti citati: Sciacca.Martiri di Bagnara,sconcerto per alcune dichiarazioni

https://www.welfarenetwork.it/sciaccamartiri-di-bagnarasconcerto-per-alcune-dichiarazioni-20110507/

2906 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online