Lunedì, 27 settembre 2021 - ore 06.26

Si alla fusione comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara R.0.

Sono un membro del Comitato per il Sì alla fusione dei quattro comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara Ripa d’Oglio di Anna Rosa Amidani

| Scritto da Redazione
Si alla fusione comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara R.0. Si alla fusione comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara R.0.

Si alla fusione dei comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara R.0.

Egregio direttore, sono un membro del Comitato per il Sì alla fusione dei quattro comuni di Corte de’ Frati, Grontardo, Olmeneta, Scandolara Ripa d’Oglio.

Ho partecipato all’Amministrazione del Comune di Grontardo per due legislature più di vent’anni fa e negli anni a venire ho continuato a collaborare con le Amministrazioni lavorando nelle Commissioni, e sono tuttora inserita in queste perché la passione per il proprio paese spinge a non disinteressarsi neanche quando si è diventati minoranza per legittima scelta dei cittadini.

La raccolta dei nominativi per la formazione del Comitato per il sì alla fusione era aperta a tutti e la raccolta è avvenuta nei 4 Comuni in occasione delle assemblee promosse da ciascuna Amministrazione per illustrare il Piano di fattibilità e la proposta.

 Il nostro Comitato è a favore della fusione perché crede sia un’op por tu nit à per il territorio, ma il suo scopo fondamentale è quello di far conoscere a tutti i cittadini, arrivando in ogni casa con tre volantini, in che termini è stato pensato questo passaggio dall’Unione alla Fusione.

Riteniamo giusto e fondamentale che ogni cittadino in occasione del referendum possa fare liberamente e consapevolmente la propria scelta conoscendo i termini fondamentali con cui le quattro Amministrazioni hanno stilato lo Statuto per la realizzazione del nuovo Comune.

Colgo l’occasione per ringraziare i Sindaci del mio Comune e i Sindaci dell’Unione Oglio Ciria che, nel corso di anni in cui le risorse erano sempre più esigue, sono riusciti a mantenere un buon livello di servizi grazie alla capacità di unire le forze per il bene di tutte e quattro le realtà coinvolte. Certamente quando si hanno più risorse a disposizione si può fare di più, è uno dei motivi che spinge alla Fusione.

Rivolgo ai cittadini de ll’Unione l’invito ad andare ad esprimere, in occasione del referendum del 12 settembre, il proprio parere, spinti dall’interesse per il proprio territorio. In democrazia ogni persona che esprime il proprio voto conta uno e contribuisce a quello che pensa essere un bene per tutti. Anna Rosa Amidani Grontardo

601 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online