Venerdì, 15 novembre 2019 - ore 01.47

STRADIVARIfestival 2019 SABATO 28 SETTEMBRE GIULIANO CARMIGNOLA INAUGURA LA 7° EDIZIONE

Il violinista in concerto con l’orchestra da camera Concerto Köln Domenica 29 settembre protagonista Uri Caine Auditorium Giovanni Arvedi, Museo del Violino, Cremona

| Scritto da Redazione
STRADIVARIfestival 2019  SABATO 28 SETTEMBRE GIULIANO CARMIGNOLA INAUGURA LA 7° EDIZIONE

STRADIVARIfestival 2019  SABATO 28 SETTEMBRE GIULIANO CARMIGNOLA INAUGURA LA 7° EDIZIONE

Il violinista in concerto con l’orchestra da camera Concerto Köln Domenica 29 settembre protagonista Uri Caine   Auditorium Giovanni Arvedi, Museo del Violino, Cremona

 Cremona, settembre 2019 – Sabato 28 settembre alle 21 prende il via la settima edizione di STRADIVARIfestival: sarà il violinista Giuliano Carmignola ad inaugurare la rassegna che, con la direzione artistica di Roberto Codazzi, ospita fino al 12 ottobre 6 concerti che vedono i più grandi nomi del panorama musicale mondiale celebrare lo strumento simbolo di Cremona.

 Violinista prediletto dell’ultima stagione artistica di Claudio Abbado, con il quale ha realizzato memorabili incisioni discografiche, Giuliano Carmignola è al suo debutto al Festival; per l’occasione, si esibisce con il violino Pietro Guarneri 1733 ricoprendo il doppio ruolo di solista e direttore, alla guida di una delle migliori orchestre da camera d’Europa, Concerto Köln, in un programma che esalta le qualità interpretative del virtuoso trevigiano spaziando fra i grandi maestri del Settecento: Bach, Vivaldi, Avison, Dall’Abaco.

 Domenica 29 settembre (ore 21) è la volta di Uri Caine, un personaggio di culto per gli appassionati della grande musica: pianista, compositore, arrangiatore, Caine spazia dal jazz alla classica e porta al Festival un suo originalissimo progetto di trascrizione di partiture sinfoniche wagneriane reinterpretate per un ensemble (pianoforte, fisarmonica e quartetto d'archi) di tipo “caffè concerto”, come quelli che il grande compositore ascoltava in piazza San Marco a Venezia nell’ultimo periodo della sua vita. Ad accompagnare Caine, il Quartetto Indaco e Ted Reichman alla fisarmonica.

 STRADIVARIfestival e STRADIVARImemorialday sono promossi da Museo del Violino, Fondazione Arvedi Buschini e Unomedia, con il patrocinio del Comune di Cremona e il sostegno di MDV friends, Adecco, Air Liquide, Steel Mont e Willis Tower Watson.

 Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sul festival sono disponibili sul sito www.stradivarifestival.it.

 Informazioni e prevendita biglietti: tel. (+39) 0372.080.809 www.stradivarifestival.it

Biglietterie del Museo del Violino - Online su Vivaticket

------------------------------

Sabato 28 settembre Auditorium Giovanni Arvedi, ore 21 Giuliano Carmignola direzione e violino Concerto Köln

  1. F. Dall'Abaco Concerto in re minore op. 2 n. 1 dai Concerti a quattro da chiesa
  2. Vivaldi Concerto in la maggiore per archi e basso continuo RV 158
  3. S. Bach Concerto per due violini in re minore BWV 1043
  4. S. Bach Concerto per violino in mi maggiore BWV 1042
  5. Avison Concerto n. 11 dai 12 Concerti tratti dalle Sonate per clavicembalo di D. Scarlatti
  6. S. Bach Concerto per violino in la minore BWV 1041

 Giuliano Carmignola suona il violino Pietro Guarneri 1733

 Giuliano Carmignola è riconosciuto come uno dei massimi interpreti del violino moderno e barocco; la sua carriera inizia con la vittoria del "Premio Città di Vittorio Veneto" nel 1971 e del "Premio Paganini" a Genova nel 1973. In seguito a questi prestigiosi riconoscimenti, si esibisce come solista sotto la direzione di Claudio Abbado, Eliahu Inbal, Peter Maag e Giuseppe Sinopoli. Ha intrapreso inoltre lunghe tournèe con I Virtuosi di Roma e si è cimentato con la prima esecuzione italiana del Concerto per violino di Dutilleux. Nel novembre del 2004, chiamato da Claudio Abbado come spalla e violino solista, partecipa al debutto dell'Orchestra Mozart. Inizia così una collaborazione stabile, che lo ha visto, fra l'altro, protagonista nell'esecuzione integrale dei Concerti per violino di Mozart, registrati per la DGG e pubblicati nel 2008. Originario di Treviso, Carmignola ha cominciato i suoi studi con il padre e ha conseguito il diploma a Venezia, dove ha studiato con Luigi Ferro, perfezionandosi poi con Nathan Milstein, Franco Gulli e Henryk Szeryng. Ha insegnato al Conservatorio di Venezia per dieci anni; tiene regolarmente corsi all'Accademia Musicale Chigiana di Siena e nel 1999 è stato nominato professore alla Hochschule di Lucerna.


Con il suo suono unico, Concerto Köln è da 30 anni tra i gruppi leader della prassi esecutiva storicamente informata. È un'orchestra auto-governata, ogni musicista ha un alto grado di responsabilità per il successo dell’ensemble. Mayumi Hirasaki e Shunske Sato, konzertmeister e Lorenzo Alpert, direttore artistico, svolgono un ruolo chiave nel processo decisionale interno. I progetti artistici, come le registrazioni di Cd o tour di concerti, nonché la selezione dei musicisti sono discussi e decisi all'interno dell'orchestra. Tra i direttori di rilievo con cui Concerto Köln ha recentemente collaborato vi sono Ivor Bolton, Pablo Heras-Casado, Daniel Harding, Marcus Creed, Laurence Equilbey e Emmanuelle Haïm.

 ------------------------------------

Domenica 29 settembre Auditorium Giovanni Arvedi, ore 21  Uri Caine pianoforte Ted Reichman fisarmonica Quartetto Indaco

musiche di R. Wagner

Preludio e Amore e Morte da Tristano e Isotta

I Maestri Cantori di Norimberga - Ouverture

Tannhäuser - Ouverture

Lohengrin - Atto primo - Ouverture

Lohengrin - Atto terzo - Ouverture

La Cavalcata delle Valchirie

Uri Caine, originario di Philadelphia, ha iniziato a studiare pianoforte con Bernard Peiffer e composizione con George Rochberg. Ha suonato in gruppi guidati da Philly Joe Jones, Hank Mobley, Johnny Coles, Mickey Roker, Odean Pope, Bootsie Barnes, Bobby Durham e Grover Washington. Ha registrato progetti con il suo ensemble eseguendo arrangiamenti di Mahler, Wagner, Mozart, Verdi, Schumann e Bach e ha inoltre diretto un trio acustico e un trio elettrico, con i quali ha realizzato diverse registrazioni.

Negli ultimi anni Caine ha lavorato in gruppi guidati da Don Byron, Dave Douglas, John Zorn, Arto Lindsay, Terry Gibbs e Buddy DeFranco, Sam Rivers e Barry Altschul e si è esibito in molti festival tra cui il North Sea Jazz festival, il Monterey Jazz festival, il Montreal Jazz festival e il Newport Jazz festival, oltre ai festival di Salisburgo, Rotterdam, Ravello, Stresa, Ravenna.

Ted Reichman

Fisarmonicista, tastierista e compositore, lavora come compositore e produttore discografico oltre a insegnare al New England Conservatory of Music. Alla Wesleyan University, Reichman ha studiato con Alvin Lucier e Anthony Braxton, il quale lo ha ingaggiato per concerti e registrazioni quando aveva solo 19 anni. Dopo essersi trasferito a New York nel 1994, è stato coinvolto nel mondo del jazz, con Ben Perowsky e Chris Speed, nell'improvvisazione con Marc Ribot, Anthony Coleman e Eugene Chadbourne, nella musica ebraica con David Krakauer e Roberto Rodriguez, nel rock con Elysian Fields, Paul Simon, Sam Phillips e Shivaree. Nel 1995 ha fondato una rassegna di concerti presso alt.coffee, dove ha dato vita alla sua associazione con il compositore John Hollenbeck. Reichman diventa quindi il curatore di Tonic, che sarebbe diventato uno dei luoghi più importanti al mondo per la nuova musica e l'avant-rock.

Il Quartetto Indaco nasce presso la Scuola di Musica di Fiesole nel 2007, grazie all'impulso di Piero Farulli e Andrea Nannoni. Dopo essersi aggiudicato il premio speciale “Jeunesses Musicales” al “Concorso Borciani 2014”, il Quartetto Indaco è stato tra i finalisti nell’edizione 2017. Ospite di prestigiosi festival e rassegne in Italia, l’ensemble si esibisce regolarmente anche in Germania, Svizzera, Svezia, Portogallo e Olanda. Numerose le collaborazioni con musicisti di fama internazionale, quali Bruno Canino, Avi Avital, Davide Formisano, Julian Bliss, e Valentin Erben. Tra i prossimi impegni di rilievo, la registrazione di un CD dedicato all’Impressionismo musicale europeo (Ravel, Respighi, Turina).

350 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online