Sabato, 15 agosto 2020 - ore 09.52

Summertime in Jazz 2020 La musica ritorna nelle valli piacentine! Dal 16 luglio al 1° settembre 2020

Gli otto concerti in cartellone avranno inizio alle 21:30 e saranno tutti ad ingresso libero. Saranno osservate tutte le cautele sanitarie previste dall’ordinanza regionale in vigore, regolamentando gli accessi in base alla distanza di un metro tra le sedie (tranne i congiunti).

| Scritto da Redazione
Summertime in Jazz 2020 La musica ritorna nelle valli piacentine!  Dal 16 luglio al 1° settembre 2020

Summertime in Jazz 2020 La musica ritorna nelle valli piacentine!  Settima edizione dal 16 luglio al 1° settembre 2020

Sono stati mesi difficili e tutti noi abbiamo bisogno di serenità e di riappropriarci di quella cosiddetta normalità che oggi suona come la cosa più preziosa di sempre. La musica aiuta a ristabilire un contatto con la vita, con l’estate e con le bellezze del nostro territorio. Ed ecco che Summertime in Jazz, contro ogni previsione, si presenterà puntuale per la sua settima estate consecutiva. Lo farà presentando proposte per tutti i gusti, come sempre, toccando i luoghi più caratteristici delle valli dell’Arda e del Trebbia. In questa strana e inedita estate, il calendario subirà una dilatazione rispetto agli anni scorsi; si partirà dall’accogliente Travo, in val Trebbia il 19 luglio per terminare nella magnifica piazza alta di Castell’Arquato il 1° settembre.

Summertime in Jazz nasce nel 2014 come appendice estiva del Piacenza Jazz Fest e fin da subito la sua vitalità si alimenta di un’anima nomade. In perenne peregrinare tra alcune perle della provincia di Piacenza, offre un’occasione in più per farle conoscere a coloro che mai le hanno frequentate e apprezzare da chi, pur credendo di conoscerle da sempre, potrà goderne sotto una nuova, inaspettata luce.

Gli altri soggetti direttamente coinvolti sono tutti i Comuni che, nonostante i problemi relativi all’emergenza sanitaria degli scorsi mesi, hanno come sempre aderito con entusiasmo a questo progetto per la possibilità che dà loro di fare rete, riuscendo a ospitare eventi di grande levatura e di qualità particolarmente elevata che creano curiosità e sono in grado di intercettare i flussi turistici, fungendo anche da efficace attrattiva.

La direzione artistica di Gianni Azzali, attenta a programmare gli artisti in base alle loro caratteristiche nei luoghi più adatti, ha studiato anche per questa edizione un programma vario, articolato e con diverse facce del mondo del jazz e dei suoi dintorni.

Purtroppo, a causa degli obblighi relativi al distanziamento fisico, la rassegna collaterale “Jazz SummerWine”, tanto gradita agli appassionati di buon vino oltre che di buona musica, non avrà luogo, ma riprenderà speriamo nella prossima edizione.

Gli otto concerti in cartellone avranno inizio alle 21:30 e saranno tutti ad ingresso libero.

Saranno osservate tutte le cautele sanitarie previste dall’ordinanza regionale in vigore, regolamentando gli accessi in base alla distanza di un metro tra le sedie (tranne i congiunti).

PROGRAMMA

La rassegna si dipanerà a partire dalla Val Trebbia. Domenica 19 luglio sul palco di piazza Trento a Travo si esibirà il bellissimo e divertente quartetto “Musica da rispostiglio...perché da camera ci sembrava troppo”, con un nome che già rappresenta il programma di cui si potrà godere, fatto di swing italiano e internazionale, presentato con simpatia e ironia da Luca Pirozzi (chitarra, banjo e voce), Luca Giacomelli (chitarre), Raffaele Toninelli (contrabbasso) ed Emanuele Pellegrini (batteria).

Per chi non l’avesse mai fatto in precedenza, il consiglio è quello di non perdersi la salita a piedi all’Antica Pieve di Vernasca. Sulla sommità della scalinata, nello spiazzo antistante alla Pieve, oltre alla vista mozzafiato sulla valle tutto intorno si potrà far riposare mente e anima grazie a una delle stelle di questa rassegna: giovedì 16 luglio sarà infatti il trio “Ghimel” con Daniele Di Bonaventura e il suo bandoneón a creare l’atmosfera giusta, insieme a Elias Nardi all’oud (strumento della famiglia dei liuti) e ad Ares Tavolazzi al contrabbasso. “Ghimel” è la terza lettera dell’alfabeto fenicio ed ebraico che rappresenta il numero 3 (il trio) e la cui funzione è la rotazione, la vita, l’universo, l’evoluzione, la ricerca continua.

Si rimane nel Comune di Vernasca e precisamente nel suggestivo borgo di Vigoleno, quando giovedì 23 luglio si potrà assistere al concerto “Il Jazz è Donna”, che vedrà alternarsi sul sagrato della chiesetta di Santa Maria delle Grazie ben 6 vocalist: Francesca Bianco, Georgia Ciavatta, Sara Giovannini, Valentina La Vecchia, Debora Lombardo e Maria Luisa Matino. Le sei bellissime voci saranno accompagnate da Giovanni Guerretti al pianoforte, Mauro Sereno al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria e proporranno una carrellata di indimenticabili melodie jazz.

Si passerà poi al fresco di Morfasso, dove sabato 25 luglio si potrà assistere al concerto della vocalist mantovana Lara Ferrari, accompagnata da un quartetto di ottimi musicisti: Emiliano Vernizzi al sax, Renato Podestà alla chitarra (e voce), Alex Carreri al contrabbasso e Roberto Lupo alla batteria.

Si passa poi al mese successivo quando, nella grande piazza di Cortemaggiore, venerdì 7 agosto la tromba di Andrea Tofanelli squillerà in un tributo al grande Maynard Ferguson, trombettista, compositore e bandleader canadese, di cui ripercorrerà alcuni dei brani più significativi della sua carriera accompagnato dalla “MJF All Stars” la band residente del Montepagano Jazz Festival, composta da dieci musicisti.

Il 12 agosto si tormerà in Val Trebbia a Rivergaro con la coinvolgente marchin’ band Bandakadabra. Dodici elementi che, partendo da piazza Paolo, facendo alcune tappe in paese, arriveranno al giardino Anguissola, in via Veneziani, dove terranno il concerto vero e proprio. Musicisti bravissimi che si mettono in gioco con ironia in uno show da non perdere.

Nel ridente e accogliente paesino di Cerignale, sull’appennino tra Emilia e Liguria, venerdì 14 agosto potremo assistere al concerto BosTangando, un omaggio ai grandi autori della musica brasiliana e argentina con il fisarmonicista Tiziano Chiapelli, accompagnato da Alessandro Bertozzi al sax alto, Pino Bifano alla chitarra, Enzo Frassi al basso e Max Pieri alla batteria.

Gran finale nella piazza monumentale di Castell’Arquato dove, martedì 1° settembre, il grande palco allestito in occasione del premio Illica dei giorni precedenti, riuscirà ad ospitare le decine di musicisti dell’Orchestra Luigi Cremona diretta da Carlo Pisani che proporrà il programma “Cinema amore mio!”.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Per ricevere tutte le informazioni sui concerti di Summertime in Jazz si può scrivere una e-mail a info@piacenzajazzclub.it, mentre per mantenere i contatti e ricevere tutti gli aggiornamenti basta cliccare sul sito www.summertimejazz.it  oppure seguire sui social le pagine Facebook, Twitter (Piacenza Jazz Club) e Instagram (Piacenza Jazz Club).

In allegato l'intero programma

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

408 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online