Martedì, 28 giugno 2022 - ore 04.22

Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti

Per questo, anche se non sono credente, condivido le dichiarazioni del Presidente di Pax Christi Italia, il vescovo Giovanni Ricchiuti.

| Scritto da Redazione
Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti

Ucraina Totale condanna di Putin. Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra| GC.Storti

Non ci sono i soldi per tante necessità ma per le armi si trovano sempre. E si decide addirittura di destinarle a zone di guerra

Il Presidente di Pax Christi Italia, il vescovo Giovanni Ricchiuti dichiara: ‘La condanna all’aggressione operata da Putin è totale. La guerra è sempre una tragedia. Ma non possiamo con questo dimenticare, o peggio ancora assolvere, la NATO (di cui l’Italia fa parte) dalle sue gravi responsabilità.

E, ancora di più, resto senza parole leggendo le dichiarazioni del nostro ministro della difesa, Lorenzo  Guerini, su La Stampa (...) oltre a ritenere uno scenario possibile una guerra che può durare 10-20 anni, alla domanda del giornalista sulla decisione della Germania di aumentare le spese militari fino al 2% del Pil, risponde: “Noi abbiamo un trend in crescita da quando sono ministro: da settembre del 2019 a oggi, il bilancio della Difesa è cresciuto di oltre 3 miliardi e mezzo, siamo all’1,4% del Pil. Si tratta di fare più investimenti per presidiare un pezzo della nostra sovranità nazionale e tecnologica».

No, Signor Ministro, “mostrare i muscoli” non può essere, e non potrà essere la strada che porta alla pace!  Io non ci sto! E con me credo tantissime donne e uomini di buona volontà, di Pax Christi e non solo. Che credono e vogliono la pace. “Se vuoi la pace, prepara la Pace, non la guerra!” Mi sembra che qui si vedano ben chiari i grandi interessi delle lobby delle armi. Non per niente da tempo sono in aumento le spese militari. Non ci sono i soldi per tante necessità ma per le armi si trovano sempre. E si decide addirittura di destinarle a zone di guerra, rendendoci, secondo alcuni esperti analisti, un Paese ‘belligerante’".

Commento

Prima di tutto va espressa totale solidarietà al popolo ucraino così pesantemente attaccato dalle armate russe in una guerra con pesanti spargimenti di sangue fra i civili e con un fortissimo esodo di un popolo. Gli ucraini sono forti e sapranno organizzare la resistenza per difendere il proprio paese. E ll'Italia e l'Europa debbono  saper accogliere questi profughi ed assumere fortissime ritorsioni economiche e politiche che sconfiggano l'oligarca e dittatore Putin.

Quando a 18 anni fui chiamato (era il 1969)  a fare i tre giorni per essere ‘spedito militare’ ero già un obiettore di coscienza .. ma la legge ancora non c’era. Organizzavo  presidi, distribuzione di volantini, raccoglievo firme in calce a petizione….ed ho fatto di tutto per non partire (il servizio di leva era obbligatorio) . Allora si compilava un questionario e si poteva esprimere il proprio orientamento politico. Dichiarai , come ero , di essere comunista. Questo, a detta di molti ,è servito per essere riformato di anno in anno. Così , a 27 anni, a seguito di un’ernia la disco, fui congedato.

La caduta del muro di Berlino ci aprì il cuore. Finalmente saremmo vissuti in un mondo (dopo le tragedie della Corea e del Vietnam) senza paure e senza guerre. Fino ad oggi in Europa è stato così ma nel mondo no ( vedi guerre ex Jugoslavia, attentato alle Torri Gemelle, Afganistan, Medio Oriente, Africa  ecc.) 

 Si dice e si scrive che Putin è un pazzo. Non credo che sia pazzo. E’ un lucido  ‘dittatore’ che ha in testa l’idea Imperiale Zarista mischiata con l’ideologia della ‘Sovranità limitata' del sistema comuista sovietivo (vedi Ungheria e Cecoslovacchia).

L'Unione Sovietica ha dato un grande contributo alla sconfitta del nazismo ma il sistema è crollato per la mancanza di democrazia nonostante il generoso tentativo di Gobaciov.

La caduta dell 'URSS non ha portato però ad un regime democratico ma ad un sitema oligarchico dove un uomo solo al potere comanda e dispone.

Bene fanno  l’occidente e l’Europa ad evitare lo scontro frontale con le armate di Putin (sarebbe la 3° guerra mondiale) e cercare di distinguere Putin dai russi che a migliaia  , per fortuna, manifestano contro la guerra mostrando al mondo che un'altra Russia ci può essere.

Bene si fa  a cercare di mettere fuori gioco  l’economia Russa nella speranza che le forze ‘capitaliste russe’ scarichino Putin avviando un processo 'democratico'.

Va ricostruito un nuovo 'ordine mondiale' basato sul rispetto e sulla tolleranza e non sulla prepotenza.La pace deve essere il pilastro. L'ONU devi ridentare protagonista della Pace e Cooperazione fra i popoli.

Male fa l’Italia e l’Europa a mandare armi in Ucraina per armare un intero popolo.

Ogni sforzo va fatto  per fermare la guerra e lavorare per aprire negoziati.

Per questo, anche se non sono credente, condivido le dichiarazioni del Presidente di Pax Christi Italia, il vescovo Giovanni Ricchiuti.

Cr 4 marzo 2022

515 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online