Venerdì, 26 febbraio 2021 - ore 22.42

Voto su piattaforma Rousseau. Nuovo centrosinistra con il M5S? | Gian Carlo Storti (Cremona)

Il voto degli iscritti M5S sulla piattaforma Rousseau ha sbloccato due nodi. La possibilità di superare i due mandati amministrativi ed il via libera ad alleanze locali con i partiti tradizionali (leggasi Pd)

| Scritto da Redazione
Voto su piattaforma Rousseau. Nuovo centrosinistra con il M5S? | Gian Carlo Storti (Cremona)

Voto su piattaforma Rousseau. Nuovo centrosinistra con il M5S? | Gian Carlo Storti (Cremona)

Il voto degli iscritti M5S sulla piattaforma Rousseau ha sbloccato due nodi. La possibilità di superare i due mandati amministrativi ed il via libera ad alleanze locali con i partiti tradizionali (leggasi Pd)

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti ad Orbetello per sostenere il candidato alle Regionali Eugenio Giani ha dichiarato :"Positivo voto iscritti M5S , si governa da alleati non da avversari. Siamo una alleanza tra forze diverse ma per governare bisogna essere alleati, non avversari. Che si riesca a fare insieme percorsi comuni penso sia un fatto molto positivo. Non capisco il polverone alzato dalla non notizia della ricandidatura di Raggi ad un secondo mandato da sindaco di Roma. Noi non la sosterremo mai perché credo siano stati 5 anni drammatici per la capitale e occorre ora dare voce alla città”.

Una posizione chiara che apre la strada a nuove alleanze politiche sul territorio.

Questa posizione , lo sappiamo, non è condivisa da tutto il PD . Questa parte aspettterà l’esito delle elezioni regionali di settembre per aprire o meno la battaglia politica per indebolire e far dimettere Zingaretti.

Una parte del PD guarda ad alleanze con Forza Italia ( modello Bruxelles ) , ma il partito di Berlusconi  non è il partito popolare della Merkel quindi queste intese , anche locali con Forza Italia, sarebbero un disastro per democratici facendo loro perdere l’identità di sinistra riformista derivante dalla loro storia.

Staremo a vedere che faranno Renzi (Italia Viva), Calenda (Azione) e ‎Benedetto Della Vedova ( + Europa).

Per la verità Della Vedova ha già lanciato l’idea di uno ‘schieramento liberal democratico contro le alleanze fra nuovi e vecchi populismi’.

Per chiudere. Ritengo che Zingaretti stia vedendo più lontano. Del resto il governo Conte , con tutte le difficoltà del caso, si sta muovendo dignitosamente. Anche sulla scuola.

Ma ci pensate se Salvini fosse stato al governo durante la pandemia Covid-19 ?

Gian Carlo Storti (Cremona)

14 agosto 2020

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

524 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online