Lunedì, 25 settembre 2017 - ore 19.09

Domenica ingressi a Villa Manzoni a prezzo ridotto per tutti

In occasione della camminata Manzoniana 4 euro anzichè 6 per visitare la villa dello scrittore

| Scritto da Redazione
Domenica ingressi a Villa Manzoni a prezzo ridotto per tutti Domenica ingressi a Villa Manzoni a prezzo ridotto per tutti

"Sulla scorta del grande successo registrato con le ultime aperture straordinarie delle sedi museali cittadini in grado di dimostrare tutto il potenziale della casa museo dello scrittore simbolo della città di Lecco e in occasione della marcia non competitiva che porta il suo nome - spiega l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza - il biglietto per accedere a Villa Manzoni per tutta la giornala si domenica 18 settembre costerà 4 euro".

La promozione è valida non solo per i partecipanti alla manifestazione sportiva, bensì è estesa a tutti coloro i quali vorranno cogliere l'occasione di visitare la sede museale manzoniana lecchese che nel corso della giornata di domenica rimarrà aperta dalle 10 alle 18.

"Questa piccola iniziativa va nella direzione di una valorizzazione della cultura che passa anche attraverso forme e modi differenti - prosegue l'assessore Piazza - le agevolazioni in ingresso a Villa Manzoni accompagnano infatti l'introduzione dei quadri manzoniani lungo il percorso della camminata, inaugurati con successo lo scorso anno e destinati a diventare un tratto distintivo di questa manifestazione sportiva... culturale!".

Per maggior informazioni sulla Camminata Manzoniana: Domenica 18 settembre tutti alla Camminata Manzoniana

454 visite

Articoli della stessa categoria

Lecco 125 anni fa veniva inaugurato il Monumento ad Alessandro Manzoni

Lecco 125 anni fa veniva inaugurato il Monumento ad Alessandro Manzoni

Compie 125 anni il Monumento nazionale ad Alessandro Manzoni sito nell'omonima piazza. Il monumento celebrativo del grande scrittore a cui è indissolubilmente legato il nome della nostra città fu inaugurato venerdì 11 ottobre 1891 alla presenza del poeta Giosuè Carducci e dell'allora Senatore Gaetano Negri, al cui discorso seguì la lettura di un testo a firma di Antonio Stopani, che non visse abbastanza da vedere inaugurata l'opera alla quale aveva dedicato tanta energia.