Lunedì, 18 novembre 2019 - ore 22.29

A Castelleone nasce il Centro D’Arte MagicaMusica

Nel corso delle attività, disabili e normodotati collaborano ed interagiscono, nel segno dell’amicizia, quella vera, capace di concepire il confronto con la diversità come un’autentica occasione di arricchimento

| Scritto da Redazione
A Castelleone nasce il Centro D’Arte MagicaMusica

Castelleone, 9 aprile 2019 - Hanno cantato, suonato ed emozionato. Per dieci anni hanno coltivato abilità ed accettato limiti al ritmo di quella musica che ha saputo far sorridere, gioire e piangere l’Italia intera. Oggi, però, per i musicisti disabili dell’orchestra “MagicaMusica”, diretti dal Maestro Piero Lombardi, è tempo di allargare gli orizzonti. L’associazione è, infatti, pronta a fare spazio all’arte, alla danza, alla voglia di raccontarsi all’interno del nuovo Centro d’Arte. Questa la novità, illustrata lunedì 8 aprile dal maestro Lombardi. Con lui in conferenza stampa anche il Sindaco di Castelleone Pietro Fiori ed i vertici dell’associazione: Vittoria Rossi, Elisa Cammi e Marco Sardini.

«Diamo il via formalmente oggi al “Centro D’Arte MagicaMusica” – spiega Lombardi – perché, visto il complesso di attività che da qualche tempo conduciamo, ci sembrava riduttivo continuare a porre l’accento solo sulla musica. Sicuramente l’attività dell’orchestra, con la quale abbiamo conosciuto il successo, resterà quella maggiormente apprezzata in tutta Italia, ma “MagicaMusica” non è solo questo, ci sono anche laboratori di arte e danza, ugualmente importanti per il conseguimento degli obiettivi che ci siamo posti».

Tra questi, anzitutto, quello di offrire a disabili e normodotati momenti di svago e di confronto, dando loro l’opportunità di conoscersi davvero: «Al centro delle nostre attività – continua – resterà sempre e comunque la persona, che merita di essere valorizzata nella sua interezza, anche portandola a scoprire i propri limiti. Questo perché riteniamo che l’impiego di toni patetici e surreali per descrivere la disabilità non giovi né ai ragazzi, né alla collettività, che tanto richiede quel cambiamento culturale che, noi, con il “Centro d’Arte MagicaMusica”, proveremo ad attuare nel nostro piccolo ed in modo graduale».

Lo staff, composto da professionisti, dà a Lombardi un apporto fondamentale per la buona riuscita del progetto: «Gli educatori lavorano dietro le quinte, ma danno a tutti, a me in primis, un aiuto importantissimo e meritano davvero di essere ringraziati».

Tra loro, vi è, anzitutto, chi conduce le attività tradizionali dell’associazione: “MagicaMusica”, ma anche “MagicaDanza” e “Magico Atelier”. Accanto alle consuete lezioni dell’Orchestra, rivolte a trenta ragazzi disabili e tenute da quindici educatori, infatti, continueranno nel Centro D’Arte anche le attività di “MagicaDanza”, un laboratorio, cui oggi partecipano dodici ragazzi disabili e quattro educatori, in cui dare sfogo al piacere senso-motorio e all’espressività corporea, e di “Magico Atelier”, laboratorio dedicato alla pittura e alla scultura, ad oggi composto da dieci ragazzi disabili e tre educatori.

837 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online