Martedì, 21 agosto 2018 - ore 00.05

A Milano la festa del diritto allo sport per i 70 anni dell'UISP

Sabato 12 e domenica 13 maggio l'Uisp ha festeggiato i suoi 70 anni di attività, e lo ha fatto "sul campo", promuovendo ancora una volta lo sport sociale.

| Scritto da Redazione
A Milano la festa del diritto allo sport per i 70 anni dell'UISP A Milano la festa del diritto allo sport per i 70 anni dell'UISP

Le premesse c'erano tutte, e il risultato non ha deluso le attese, andando addirittura oltre le aspettative. Sabato 12 e domenica 13 maggio l'Uisp ha festeggiato i suoi 70 anni di attività, e lo ha fatto “sul campo”, promuovendo ancora una volta lo sport sociale. Così, al Quanta Club di via Assietta, a Milano, per due giorni si sono svolti eventi sportivi, convegni e tanto altro ancora per raccontare l’Uisp: il suo passato, le attività in corso e quelle in cantiere. Le attività previste nel fitto programma hanno rappresentato le tante anime dell'associazione, con discipline più tradizionali che si sono alternate ad altre con protagoniste proprio quelle categorie di sportivi che l'Uisp mette da sempre al centro del suo progetto, riassumibile nel termine “sportpertutti”. ( Vedi galleria fotogafica sul sito www:uisp.it/lombardia)

Nella giornata di domenica spazio alle grandi emozioni dei riconoscimenti a dirigenti e società dei diversi comitati territoriali lombardi, premiati per il loro impegno sul territorio per lo sviluppo dello sportpertutti Uisp. Grande la commozione in sala al momento del ricordo di quei dirigenti che ci hanno lasciato negli ultimi anni. Ed è stata proprio sulla memoria che il presidente nazionale Uisp, Vincenzo Manco, ha incentrato le sue conclusioni dell'evento: “Vogliamo essere custodi dei valori condivisi non soltanto dalla Uisp, ma anche da tutto il Paese, e che sono stampati nella costituzione italiana. Ma ci sono anche altre due parole chiave su cui riflettere: storia, che non appartiene soltanto a noi ma a tutti coloro che hanno combattuto per i nostri diritti attraverso la pratica sportiva, e futuro, dove proseguiremo con decisione nel cercare di migliorare la vita di questo Paese. Il nostro grazie va a questo territorio e al Comitato regionale lombardo, che ha permesso di arrivare a un risultato del genere: è stata una gran bella festa, ne organizzeremo presto altre”.

Tra i riconoscimenti anche il dirigente Cremonese GIANCARLO MANARA nelle foto con il Pres. Naz. Vincenzo Manco.

196 visite

Articoli correlati