Martedì, 09 agosto 2022 - ore 00.58

ADUC Crisi energetica e politica della Ue. Siamo nelle mani dei nostri ex?

La vocazione manageriale di Schoreder si aggiunge a quella di altri capi di governo che hanno fatto altrettante scelte professionali.

| Scritto da Redazione
ADUC Crisi energetica e politica della Ue. Siamo nelle mani dei nostri ex?

ADUC Crisi energetica e politica della Ue. Siamo nelle mani dei nostri ex?

L'ex cancelliere tedesco Gerhard Schroeder e' candidato ad entrare nel consiglio di amministrazione della compagnia energetica russa Gazprom. L'ex capo del governo tedesco e' gia' presidente del consiglio di amministrazione della compagnia petrolifera russa Rosneft e presidente del consorzio Nord Stream AG, che si e' occupato della costruzione dell'omonimo gasdotto che invia carburante dalla Russia alla Germania attraverso il Mar Baltico.

La vocazione manageriale di Schoreder si aggiunge a quella di altri capi di governo che hanno fatto altrettante scelte professionali. Ci viene in mente il leader liberaldemocratico britannico Nick Clegg con Facebook/Meta e, ultimo della serie, l’ex-primo ministro austriaco Sebastian Kurz approdato ad un’azienda della Silicon Valley. Tutte aziende che alterano, e non poco, la governabilità dell’economia da parte degli Stati, con queste aziende che diventano Stati e sovra-Stati a loro volta.

Forse, ma è prematuro, sarebbe da includere anche il nostro Matteo Renzi, anche se per ora si milita ad una serie di conferenze in Arabia.

Tornando a Schroeder, è innegabile che è inserito e sta migliorando il proprio inserimento in una delle attività economiche chiave dell’attuale crisi energetica e politica tra Ue/Usa e Russia. Non ci interessa sapere come l’ex-canceliere abbia conciliato la sua difesa degli interessi tedeschi e dell’Ue quando da tempo ha accettato di essere parte dirigente di una delle principali aziende russe. Prendiamo atto che era lì e che ora sarà in un posto ancora più strategico.

Noi siamo come il volterriano personaggio “Candide”, disincantato ma non stupido, e ci poniamo una domanda: stiamo generando mostri per il nostro futuro o non abbiamo compreso nulla della vita?

François-Marie Arouet, Aduc

307 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online