Lunedì, 17 gennaio 2022 - ore 19.24

Aidc(commercialisti), male tempistica Agenzia Entrate

Lettera sindacato professionale a Ruffini sulle comunicazioni

| Scritto da Redazione
Aidc(commercialisti), male tempistica Agenzia Entrate

"Egregio direttore, le rappresentiamo il nostro profondo disagio rispetto al perpetuarsi di situazioni in cui l'Agenzia da lei diretta emana circolari e documenti riportanti prese di posizione e interpretazioni su temi rilevanti nell'imminenza di una scadenza, o finanche successivamente".

Comincia così la missiva inviata dall'Aidc (Associazione italiana dottori commercialisti), firmata dal presidente nazionale e da quello della sezione di Milano, Andrea Ferrari e Edoardo Ginevra, al direttore dell'Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini: "Non vi è dubbio che si tratta di documenti di prassi interpretativa rivolti alle attività di indirizzo degli uffici e come tali vanno recepiti e considerati anche in sede contenziosa.

Allo stesso tempo, non può e non deve dimenticarsi il legittimo affidamento previsto dall'articolo 10 dello Statuto del contribuente laddove viene espressamente previsto che al contribuente che si sia adeguato alle indicazioni contenute in un atto dell'Amministrazione non potranno essere irrogate sanzioni né richiesti interessi", si legge. Nello specifico, "la pubblicazione nella giornata di venerdì 26 novembre - a quattro giorni dal temine per l'invio delle dichiarazioni dei redditi - della circolare 15/E in tema di documentazione ritenuta idonea in tema di prezzi di trasferimento ed ancor di più la bozza di circolare sulle rivalutazioni posta in pubblica consultazione nei giorni scorsi - e, quindi, mesi dopo che i contribuenti hanno posto in essere i comportamenti - e riportante per di più alcune posizioni completamente diverse rispetto al passato, ne sono solo un ultimo esempio". L'Aidc, perciò, auspica "l'emanazione di documenti interpretativi in tempi e modalità atte a dare piena esecuzione e significato al comma 1 dell'articolo 10 dello Statuto del Contribuente", si chiude la nota. (ANSA).

167 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria