Martedì, 11 dicembre 2018 - ore 09.44

AISE BRUXELLES L'UE SI CONFERMA IL PRINCIPALE DONATORE MONDIALE DI AIUTI ALLO SVILUPPO

Secondo gli ultimi dati OCSE/DAC, nonostante una lieve flessione rispetto all'anno precedente, l'Unione europea e i suoi Stati membri si confermano il principale fornitore mondiale di aiuti pubblici allo sviluppo (APS), con 75,7 miliardi di euro complessivi nel 2017, pari allo 0,50% del reddito nazionale lordo (RNL) dell'UE e ben al di sopra della media dello 0,21% dei membri non UE del Comitato di aiuto allo sviluppo (CAS).

| Scritto da Redazione
AISE BRUXELLES L'UE SI CONFERMA IL PRINCIPALE DONATORE MONDIALE DI AIUTI ALLO SVILUPPO

AISE BRUXELLES L'UE SI CONFERMA IL PRINCIPALE DONATORE MONDIALE DI AIUTI ALLO SVILUPPO

Secondo gli ultimi dati OCSE/DAC, nonostante una lieve flessione rispetto all'anno precedente, l'Unione europea e i suoi Stati membri si confermano il principale fornitore mondiale di aiuti pubblici allo sviluppo (APS), con 75,7 miliardi di euro complessivi nel 2017, pari allo 0,50% del reddito nazionale lordo (RNL) dell'UE e ben al di sopra della media dello 0,21% dei membri non UE del Comitato di aiuto allo sviluppo (CAS).

Nel 2017 l'APS totale è diminuito rispetto al 2016 passando da 131 miliardi a 130 miliardi di euro, di cui il 57% era costituito dall'APS collettivo dell'UE.

"L'UE e i suoi Stati membri continuano a fornire oltre la metà degli aiuti pubblici allo sviluppo a livello mondiale, investendo in persone, società e istituzioni più forti”, ha confermato il Commissario per la Cooperazione internazionale e lo sviluppo Neven Mimica. “Sono tuttavia molto preoccupato per la diminuzione dell'APS collettivo dell'UE e degli aiuti allo sviluppo a livello mondiale. Per realizzare uno sviluppo sostenibile è necessario uno sforzo collettivo costante. Sappiamo di dover fare di più. In quanto principale donatore mondiale di APS, l'UE deve dar prova di leadership e responsabilità".

L'UE e i suoi Stati membri sono da sempre in prima linea nell'impegno mondiale per il finanziamento dello sviluppo.

246 visite

Articoli correlati