Domenica, 26 giugno 2022 - ore 22.12

Ambiente, AICS: a Tolfa una due giorni di cibo e ambiente

Il responsabile ambiente di AICS Andrea Nesi: «Occorrono piccoli gesti quotidiani, come sostituire un bicchiere di plastica con uno compostabile»

| Scritto da Redazione
Ambiente, AICS: a Tolfa una due giorni di cibo e ambiente

È possibile parlare di ambiente e divertirsi al tempo stesso? È questo il punto da cui sono partiti i responsabili della commissione nazionale ambiente di AICS progettando quello che è stato definito evento diffuso e che vedrà l’edizione zero a Tolfa nel fine settimana (sabato 12 dicembre dalle 14:00 alle 22:00 e domenica 13 per l’intera giornata). L’evento diffuso prevede che nella Piazza Vittorio Veneto, la piazza centrale di Tolfa, dove si impianterà il villaggio AICS, si svolga tutta la parte culturale e formativa, lasciando il consumo vero e proprio dei prodotti all’interno di una serie di cantine del centro storico che hanno aderito all’evento senza che però ciò abbia costi supplementari per gli utenti. Questo consentirà di dedicare la piazza a corsi di avvicinamento al vino previsti ogni 2 ore, stesso meccanismo per i formaggi e l’olio grazie alla presenza di Sommelier Fisar e altri esperti.

Saranno presenti solo produttori in filiera corta, ben 19 vini realizzati con tecniche a basso impatto ambientale, dalla lotta integrata al biologico; piccoli produttori locali di olio, liquori artigianali biologici, e anche un caseificio che realizza l’intero ciclo in azienda. L’Agricola Vallepiana difatti parte dalla coltivazione del foraggio con cui alimenta le mucche (che non sono impastoiate), alla sala mungitura, al caseificio dove si imbusta latte di alta qualità e si realizzano latticini e formaggi; tutto in un’azienda che non vuole perdere lo status di piccola azienda che fa qualità.

Le stoviglie utilizzate durante l’evento saranno in Mater Bi, completamente compostabili. L’obiettivo è quello di far arrivare dal basso il messaggio di ecosostenibilità, attraverso cose semplici, utilizzate nella quotidianità. La sensibilizzazione è la strada maestra per aumentare il tasso di consapevolezza dei cittadini rispetto ai temi ambientali e si compone di tanti piccoli input da indirizzare verso le persone. Inoltre, grazie all’Istituto Pangea Onlus ed a Ecovela Play si terranno innovativi laboratori interattivi per bambini e ragazzi (ma non solo) durante le due giornate. Infine, non per importanza, spazio allo sport con la Federazione Italiana Palla Tamburello che allestirà due campi per fare giocare, divertire, spiegare, avvicinare, sempre puntando al coinvolgimento dei più giovani.

«In AICS ci diamo molto da fare per l’ambiente realizzando iniziative concrete; dalla formazione alle raccolte rifiuti alle campagne di sensibilizzazione e tanto altro. Ma ora è necessario un cambio di marcia, l’ambiente deve arrivare tra le persone in modo naturale attraverso le azioni quotidiane, modificandole con semplicità come ad esempio il sostituire un piatto di plastica con uno compostabile»: così Andrea Nesi, responsabile ambiente di AICS. «Per noi ambiente significa un’azione integrata che deve avere come fine la buona salute: alimentazione equilibrata, cultura del cibo di qualità, attività fisica, rispetto del proprio territorio attraverso l’impegno concreto. È in questa direzione che spenderemo tutte le nostre energie partendo da eventi multitasking come quello del weekend», Conclude Nesi.

1580 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria