Martedì, 23 ottobre 2018 - ore 05.44

Anche Sergio 'Big Boy' Sylvestre è con Mabasta contro bullismo e cyberbullismo

L’artista ha incontrato il movimento "Mabasta" in una serata del "Salento Book Festival" ed è stato… rispetto a prima vista.

| Scritto da Redazione
Anche Sergio 'Big Boy' Sylvestre è con Mabasta contro bullismo e cyberbullismo

In una serata del “Salento Book Festival”, a Corigliano d’Otranto, in provincia di Lecce, il movimento “Mabasta” era presente per presentare e far conoscere al pubblico le strategie e l’impegno che sta mettendo in campo “dal basso” contro ogni forma di bullismo, cyberbullismo e sopraffazione, mentre il cantante e artista Sergio Sylvestre è stato chiamato a presentare il suo libro dal titolo molto evocativo “Big Boy. Se non fosse stato per la musica”. Si sono conosciuti ed è stato subito… rispetto a prima vista.

Non è certo una novità che il bravo artista sia particolarmente sensibile al tema del bullismo, già il videoclip del suo brano “Big Boy”, infatti, raccontava con immagini e testi proprio una classica situazione di un ragazzo preso di mira dai compagni.

Il movimento Mabasta, con l’aiuto di alcune slide grafiche, ha presentato quelle che sono le nuove azioni su cui stanno lavorando in questo break estivo e che sono previste per l’avvio dell’anno scolastico 2018/19. Riguardano tutte le scuole d’Italia, dalle elementari alle superiori, e, assicurano, faranno molto “rumore”, sia per l’originalità delle idee che per la loro applicabilità.

«Con questo mio libro – racconta invece Sergio Sylvestre – voglio provare ad aiutare tutte le persone che si sono sempre sentite dire che non ce la possono fare, voglio dare una speranza a chi crede di non avere un’alternativa a ciò che la vita, la famiglia, la scuola o la società sembra Risultati immagini per sergio sylvestre libro italo americanoaver deciso per lui. Voglio dirgli che non deve accontentarsi; voglio dirgli di ascoltare il cuore e assecondare le proprie inclinazioni, senza nascondersi mai. Voglio regalare agli altri il sorriso che mio padre ha regalato a me.»

Salento Book Festival è un ricco evento culturale che, nell’arco di un mese e mezzo, prevede 60 appuntamenti, per oltre 70 tra scrittori, autori, artisti e cinque comuni pronti a fare un tuffo nelle pagine. Corigliano d'Otranto, Galatina, Galatone, Gallipoli e Nardò, tutti in provincia di Lecce, faranno da palcoscenico agli appuntamenti, in programma dal 7 giugno al 22 luglio. È organizzato dall'associazione culturale “Festival Nazionale del libro”, presieduta dall'ideatore e direttore organizzativo Gianpiero Pisanello. Ogni anno la manifestazione ospita gli scrittori delle più importanti case editrici nazionali, ma anche personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell'arte, della musica, dello sport e della comunicazione. Luca Bianchini è il direttore artistico della nuova edizione e conduttore degli incontri fissati dal 18 al 24 giugno. Lo scrittore e giornalista ha intervistato Luciana Littizzetto, Alberto Matano, Gino Castaldo, Chiara Galiazzo, Serena Dandini e Antonio Manzini.

169 visite

Articoli della stessa categoria