Sabato, 10 aprile 2021 - ore 16.13

Ancora un supermercato in via Bergamo

| Scritto da Redazione
Ancora un supermercato in via Bergamo

Dichiarazione dell’Ascom in merito alla apertura di un nuovo supermercato in via Bergamo
Ascom non può nascondere la propria contrarietà all’apertura di un nuovo supermercato in via Bergamo. Una eredità scomoda lasciata dalla precedente amministrazione. Purtroppo non è neppure la sola. Non possiamo che registrare come, oltre a quella di via Bergamo, ci siano altre autorizzazioni già rilasciate. E nulla può fare la giunta attuale. Ciò che, invece, è certo è che anche questo punto vendita andrà ad incidere su un rapporto già oggi squilibrato tra media e grande distribuzione e i negozi di vicinato che premia la prima e rende sempre più difficile la sopravvivenza per il piccolo commercio.
Ascom chiede l’introduzione di norme più rigide che stabiliscano una limitazione temporale per i permessi con indicazioni e obblighi ben definiti sull’inizio lavori e sulla data di apertura. Una necessità resa ancora più forte dalla revisione del Pgt e dall’urgenza di pianificare su dati certi.
Su questo tema la posizione delle categorie economiche, e in particolare delle Associazioni è ben chiara a tutti: occorre difendere il commercio di vicinato come risorsa non solo economica ma soprattutto sociale.
Un’ultima considerazione interessa anche la localizzazione. Sul’asta della via Bergamo insistono, nel raggio di pochissimi chilometri, l’Ipercoop e la Rossetto, il Cash&Carry, l’ormai certa struttura a Castelverde, senza dimenticare la vicinissima Carrefour a Costa Sant’Abramo. Un elenco lunghissimo che, da solo, rende evidente la necessità di una moratoria. Proprio come da tempo chiede l’Ascom.

2304 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria