Venerdì, 03 dicembre 2021 - ore 02.32

Auguri per un buon 2020 Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti

Il 2019 si chiude con un brutta decisione del CdA della Fondazione Città di Cremona , che in accordo con il Comune, ha accettato la proposta di Juwi Development 02 Srl, con sede a Verona, di conferire in esclusiva il diritto di superficie trentennale sui circa 15 ettari che fanno parte del podere Zocchetto al fine di realizzare un impianto fotovoltaico a terra.

| Scritto da Redazione
Auguri per un buon 2020  Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti Auguri per un buon 2020  Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti Auguri per un buon 2020  Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti Auguri per un buon 2020  Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti

Auguri per un buon 2020  Blocchiamo insieme il megaimpiantofotovoltaico a Cremona Solidale | Gian Carlo Storti

Il 2019  si chiude con un brutta decisione  del CdA della Fondazione Città di Cremona , che in accordo con il Comune, ha accettato la proposta di  Juwi Development 02 Srl, con sede a Verona, di conferire in  esclusiva il diritto di superficie trentennale sui circa 15 ettari che fanno parte del podere Zocchetto al fine di realizzare un impianto fotovoltaico a terra.

Le dimensioni del mega impianto sono enormi: 15 ettari stanno a significare 150.000 mq di pregiato  terreno ( fra l’altro agricolo) ovvero 150/200 campi di calcio con una distesa a terra di 26.190 moduli di pannelli solari , opera che resterà in bella mostra per i prossimi 30 anni ai cittadini cremonesi ed agli ospiti di Cremona Solidale che via via cambieranno.

Insomma un pugno nello stomaco  che deturperà il paesaggio per almeno tre decenni. In cambio la Fondazione riceverebbe 1.150.000 (euro) pari cioè (solo) a circa 38mila euro annui.

Sono orgoglioso di aver contribuito a rendere pubblica la questione  ( che diversamente sarebbe rimasta nelle stanze chiuse del 'potere')  e di far nascere in città un dibattito serio.

Molte associazioni e cittadini si stanno mobilitando. Anche alcune forze politiche, pur con evidenti atteggiamenti speculativi (non aspettavano altro che un errore del centrosinistra) hanno preso posizione .Bene !

Personalmente non sono contrario all’uso del fotovoltaico , ma come dicono gli esperti (io non lo sono), il tutto va rapportato all’impatto che tale operazione ha ed avrà sul territorio e sulla comunità che a vario titolo frequenta e frequenterà quella pregiata zona.

L’accordo fra Fondazione Città di Cremona  e Juwi Development 02 Srl scatterà solo se entro 18 mesi la ditta otterrà tutte le autorizzazioni necessarie.

La motivazione della Fondazione nell’accogliere la proposta della ditta è quella che avrebbe bisogno di risorse per completare la ristrutturazione dell’ex Palazzina Storica del Soldi.

Questo è in parte vero ma Fondazione ha altre e cospicue risorse da reperire per il completamento della palazzina storica.

Senza aggiungere ideologia o dietrologia alla vicenda la comunità cremonese ha tutto il tempo per far sì che la Fondazione ed Il Comune rimedino a questo ‘palese e grave errore’.

Mi pare che la traccia  proposta dagli Stati Generali dell’Ambiente e Salute territorio di Cremona sia una cosa molto seria sulla quale discutere e confrontarsi.

Il sindaco Galimberti e la Presidente Garoli mostreranno la flessibilità necessaria per uscire dal ‘cul de sac’ in cui si sono infilati?

Spero per il bene della città che siano in grado di compiere i necessari passi indietro.

Del resto Gianluca Galimberti, del quale ho ancora molta stima, ha scritto sulla sua pagina facebook  che uno dei suoi impegni per il 2020 sarà quello di ‘ Continuare a costruire occasioni di partecipazione, ascolto, confronto con i cittadini, con tutti. Sempre con parole e gesti civili’.

Cari amici io nel mio piccolo ci sono e farò la battaglia che serve ben sapendo che per questa scelta alcuni mi hanno già tolto il saluto e che altri mi criticano aspramente e che altri ancora indicano il sito del welfare come il nemico numero uno della giunta Galimberti ecc. Poverini !

Che vi devo dire. Chi mi conosce sa che sono non solo resistente ma anche resiliente. Sono nel Pd e vi resterò. Auspico che le cose cambino di segno. In ogni caso se passerà questo obbrobrio di mega impianto si sappia e si scriva che molti cittadini erano contrari.

Buon anno a tutti. Ci vediamo.

Gian Carlo Storti, cittadino cremonese.

Cremona 31 dicembre 2019

7979 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online