Giovedì, 13 maggio 2021 - ore 11.02

Brescia - Maggio in bici: riparte anche a brescia ecc2016!

Torna la gara europea tra team cittadini su due ruote. Per Brescia, un mese di iniziative per promuovere il mezzo più veloce, sostenibile, sano.

| Scritto da Redazione
Brescia - Maggio in bici: riparte anche a brescia ecc2016!

Brescia ama la bici! Con i quasi 13 mila iscritti al servizio di BiciMia, gli oltre 1,5 mln di km percorsi ogni anno col bike sharing e un tempo medio di 14’ per attraversare gli estremi del centro, la nostra è una città che per il futuro punta con sempre più decisione verso il mezzo che unisce ecologia e salute.

Maggio è il mese che Brescia dedicherà proprio alla promozione della mobilità ciclabile, per ogni cittadino e per ogni età.

Lo farà con uno strumento efficace e oggi di moda nelle iniziative che coniugano la tecnologia e i modelli sostenibili per le città: la gamification, ossia forme di gioco (quasi sempre non competitivo) a cui tutti i cittadini sono invitati a partecipare e il cui traguardo è il benessere e la vivibilità.

Dopo una prima edizione nel 2015 che è stata accolta con favore dai cittadini a due ruote, Brescia è iscritta anche per quest’anno a ECC - European Cycling Challenge: la sfida europea tra città a colpi …di pedali!

Per far vincere il “team Brescia” è sufficiente scaricare la app ufficiale ECC [disponibile su tutti gli store on line oppure sui siti cyclingchallenge.eu e bresciamobilita.it] e avviarla ogni volta che si prende la bici per i propri spostamenti in città. I percorsi e i km infatti vengono registrati sia nel profilo personale di ogni “ciclista” sia nel monte km della squadra della città. La gara parte ufficialmente il 1 maggio e si chiude a mezzanotte del 31 maggio.

Le regole sono semplici: i comuni iscrivono la propria squadra, i cittadini che usano la bici per spostarsi quotidianamente in città scaricano l’app ufficiale ECC, e dal 1 al 31 maggio tutti i percorsi tracciati contribuiranno a rendere Brescia la città più ciclistica d’Europa.

«A volte le cose più intelligenti, o meglio: più smart, sono proprio le più semplici», sostiene l’assessore alla cultura, creatività, innovazione e smart city Laura Castelletti. «Per i bresciani, la bicicletta è certamente il mezzo più smart di tutti. È ecologica, fa bene, permette di spostarsi rapidamente in tutti i punti della città e soprattutto permette di godersi angoli e spazi urbani che altrimenti non si potrebbero apprezzare. Per gli spostamenti di ogni giorno, ma anche per settori strategici come il turismo dobbiamo sempre più puntare su questo mezzo, che per la nostra area urbana è ideale e permette di far apprezzare pienamente tutta la bellezza e il patrimonio della nostra città».

L’idea è nata nel 2012 a Bologna che, come Brescia, ha partecipato alla rete europea CIVITAS: un network di città sensibili a politiche integrate e sostenibili per il trasporto delle aree urbane e metropolitane.

«Noi siamo la città della bicicletta, come dimostrano i numeri costantemente in crescita del servizio di bike sharing Bici Mia e l’utilizzo della bici anche nel trasporto integrato», sono le parole di Federico Manzoni, assessore alla mobilità per il Comune di Brescia. «Sin dalle linee di mandato abbiamo puntato con decisione a un’integrazione di tutti i mezzi di trasporto dell’area metropolitana che permettessero ai cittadini di spostarsi insieme alla propria bici: un mezzo che coniuga flessibilità di movimento e rispetto per l’ambiente. Nella progettazione che immaginiamo per il futuro sulla mobilità urbana, alla ciclabilità sono riservate attenzioni particolari in termini di privilegio, integrazione e sicurezza».

Partner decisivo dell’iniziativa e della sua promozione è BresciaMobilità, che a maggio (in data ancora da definire) inaugurerà anche un nuovo bike point, un punto informazioni dedicato proprio alla mobilità ciclabile.

«Personalmente, io sono un amante della bici, che utilizzo regolarmente negli spostamenti casa-lavoro e che pratico come sport», racconta il direttore Marco Medeghini. «La bicicletta è un vero e proprio stile di vita, che merita di essere coltivato e trasmesso anche ai più piccoli. BresciaMobilità promuove molte iniziative di sensibilizzazione rivolte a bambini e ragazzi in età scolare, proprio perché la scelta della bici è insieme una scelta responsabile verso l’ambiente ma anche verso se stessi in termini di benessere, di contrasto allo stress e di salute».

Il successo di ECC sta proprio nell’usare la leva della competizione per non vincere nulla, se non la soddisfazione di aver cambiato in meglio le proprie abitudini quotidiane. Lo dimostra il fatto che dalla prima edizione avvenuta nel 2012 che ha coinvolto 7 città, quest’anno i team urbani sono già più di 50 da tutta Europa (visibili alla pagina cyclingchallenge.eu/teams). E le iscrizioni non sono ancora finite.

La competizione partirà dal 1 maggio e terminerà il 31 dello stesso mese. Tutti possono contribuire a far vincere la “squadra Brescia”. Per farlo bisogna:

  • andare sul sito cyclingchallenge.eu

  • scaricare Cycling365, la app ufficiale di ECC2016

  • creare un proprio profilo e, se si vuole, creare un proprio team (ad esempio, coi colleghi, coi compagni di scuola, con gli amici)

  • registrare gli spostamenti urbani in bicicletta (cioè, usare la app cliccando start quando si parte). Il sistema è importato per registrare solo i percorsi urbani fatti in bicicletta: non barate e non sconfinate!

 

Quella del 2015 era già stata un’edizione da record: 39 città iscritte da 15 paesi europei, con 26.000 partecipanti che hanno pedalato per oltre 2 milioni di kilometri. La vincitrice è stata la città di Danzica, con oltre 450mila km tracciati. Secondo e terzo posto per altre due città polacche: Breslavia e Varsavia.

Tra le italiane, nel 2015 hanno spiccato Roma (prima tra le italiane e quarta nella classifica generale), a cui sono seguite Padova e Bologna.

Brescia si è comunque dimostrata un buon team: oltre 100 cittadini coinvolti, più di 3000 km pedalati e una posizione in classifica che l’ha vista superare tra le altre città come Barcellona e Praga.

Sarà attiva una campagna comunicazione su MetroBS e nelle stazioni BiciMia. E per saperne di più si può visitare uno dei profili social di Brescia Mobilità (FB o Twitter) e di MetroBS (FB, Twitter o Instagram). E ovviamente, il sito http://www.cyclingchallenge.eu

Maggio si avvicina! Scaldate le ruote e …pedalate per Brescia!

647 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online