Martedì, 19 ottobre 2021 - ore 14.09

Cisl Cisl Asse del Po Cremona-Mantova . L’autostrada ed il raddoppio ferroviario opere strategiche contro la crisi

La pandemia fa registrare all’economia italiana un tracollo senza precedenti. Nel secondo trimestre del 2020 il Pil è diminuito del 12,4 per cento rispetto al trimestre precedente e del 17,3 per cento in termini tendenziali. La variazione acquisita per il 2020 in Italia è pari a meno 14,3 per cento.

| Scritto da Redazione
Cisl Cisl Asse del Po Cremona-Mantova . L’autostrada ed il raddoppio ferroviario opere strategiche contro la crisi

Cisl Cisl Asse del Po Cremona-Mantova . L’autostrada ed il raddoppio ferroviario opere strategiche contro la crisi

La pandemia fa registrare all’economia italiana un tracollo senza precedenti. Nel secondo trimestre del 2020 il Pil è diminuito del 12,4 per cento rispetto al trimestre precedente e del 17,3 per cento in termini tendenziali. La variazione acquisita per il 2020 in Italia è pari a meno 14,3 per cento.

Alla forte contrazione registrata nel primo trimestre (-5,4 per cento), nel secondo trimestre 2020 l’andamento economico ha subito un peggioramento senza precedenti (-12,4 per cento) a seguito della diffusione degli effetti economici dell’emergenza sanitaria e del lockdown conseguente.

 Tutto questo ha fatto sì che il Pil registrasse il valore più basso dal primo trimestre 1995: si tratta di un minimo storico. In provincia di Cremona si è riscontrato, nel secondo trimestre un calo della produzione industriale pari a -13 per cento. Altrettanto è calo il mercato del lavoro, che ha visto una flessione nelle assunzioni passando dalle 9.882 del 2019 alle 6.426 del 2020 pari -35 per cento.

Pure la Cassa Integrazione Ordinaria, che nel secondo trimestre del 2019 era stata minima, è esplosa con una crescita di quasi il 70 per cento. Oltre al settore d e l l’industria, è stato pesantemente colpito il settore dell’artigianato con un calo del -17,8 per cento, nonché il settore del commercio al dettaglio con una contrazione del -11,5 per cento ed i servizi una decrescita del -16 per cento.

Questo è stato determinato dal lato della domanda sia interna e sia estera. Infatti, la caduta del Pil, si colloca all’interno di un contesto internazionale dove le principali economie riscontrano una forte caduta a causa della pandemia. Pertanto, i dati dell’andamento dell’economia confermano tutte le nostre preoccupazione espresse in queste settimane sulla grave situazione economica e sociale del paese a causa delle conseguenze del Covid 19.

Il crollo record del Pil registrato dall’Istat, il più alto dal 1995, significa che siamo un Paese più povero, con più disoccupati e con un aumento delle diseguaglianze sociali e del divario tra nord e sud.

In tale contesto si inserisce la necessità per il territorio Cremonese della costruzione di due infrastrutture strategiche, quali il raddoppio ferroviario con Milano e il collegamento autostradale Mantova-Cremona, per riavviare la ripresa e la crescita dello sviluppo socioeconomico.

 Nell’ambito del quadro nazionale e dell’evoluzioni che si potranno determinare con le risorse stanziate dall’Europa, riteniamo fondamentale realizzare un Patto del Territorio per focalizzare le priorità strategiche, concretizzare le due infrastrutture strategiche e concentrare gli investimenti strutturali quali la sanità, la scuola e la formazione.

DINO PERBONI Segretario Generale Cisl Asse del Po Cremona-Mantova

IVAN ZAFFANELLI Segretario Organizzativo Cisl Asse del Po Cremona-Mantova

487 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online