Martedì, 28 settembre 2021 - ore 00.17

CODACONS CREMONA: GRAN VITTORIA DEL CODACONS! DA ENAC

NO A COSTI AGGIUNTIVI SU SCELTA DEL POSTO PER BAMBINI E DISABILI.

| Scritto da Redazione
CODACONS CREMONA: GRAN VITTORIA DEL CODACONS! DA ENAC

CODACONS CREMONA: GRAN VITTORIA DEL CODACONS! DA ENAC NO A COSTI AGGIUNTIVI SU SCELTA DEL POSTO PER BAMBINI E DISABILI.

INDUBITABILMENTE UNA NOSTRA VITTORIA, MA NON BASTA! QUESTO BALZELLO ILLEGITTIMO DEVE ESSERE ABOLITO PER TUTTI I PASSEGGERI. ATTENDIAMO CHE SI PRONUNCI L’ANTITRUST.

Cremona: La scelta del posto a sedere in aereo non deve prevedere costi aggiuntivi per bambini e disabili che viaggiano vicino a genitori e accompagnatori. Pena una sanzione che va da 10 mila a 50 mila euro. L’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) è intervenuto sul tema dei costi aggiuntivi che le compagnie aeree fanno pagare per la scelta del posto a sedere – pratica denunciata da viaggiatori e consumatori, che fa lievitare il costo del biglietto – e ha adottato in via d’urgenza un provvedimento che intende garantire i diritti di minori e persone a mobilità ridotta. Il provvedimento è l’esito di un’istruttoria che l’Enac aveva avviato per verificare le procedure seguite da diverse compagnie aeree low cost, che chiedono il pagamento di una tariffa aggiuntiva, a volte superiore al costo del biglietto, per consentire ai genitori di sedersi accanto ai propri figli minori, e ai familiari di stare vicino a persone disabili e a ridotta mobilità. Una pratica che era stata segnalata da diversi passeggeri anche perché i costi aggiuntivi finivano a volte per superare quelli dello stesso biglietto. La decisione, spiega l’Enac, si collega alla normativa comunitaria a tutela dei minori e delle persone fragili ma anche ragioni di sicurezza del volo. In caso di emergenze, infatti, i minori o le persone disabili o affette da altre patologie potrebbero avere problemi a muoversi in autonomia.

Codacons: “Una nostra prima vittoria, ma non basta. Basti pensare che secondo l’ENAC marito e moglie possono viaggiare separati se non pagano un sovrapprezzo che in alcuni casi supera il costo stesso del biglietto. Una pratica introdotta dalle Compagnie aeree per speculare sull’emergenza Covid, ecco di cosa si tratta. Per questo attendiamo l’intervento dell’Antitrust che sanzioni in maniera decisa questa pratica. Per informazioni sul tema e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”.

Ufficio Stampa: 393/9803854

244 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online