Lunedì, 05 dicembre 2022 - ore 20.08

Coldiretti, 200 milioni kg in meno di riso nel Pavese

Parte la raccolta, 'ma cancellati 23mila ettari'

| Scritto da Redazione
Coldiretti, 200 milioni kg in meno di riso nel Pavese

Scatta la raccolta del riso anche in provincia di Pavia, ma l'impatto dei cambiamenti climatici in una estate devastata da siccità e nubifragi ha tagliato di almeno 200 milioni di chili le produzioni rispetto allo scorso anno.

È quanto emerge dall'analisi di Coldiretti Pavia sulla base del primo monitoraggio fra le aziende, mentre le operazioni di trebbiatura stanno entrando nel vivo.

    "La prolungata assenza di piogge e l'impossibilità di garantire una corretta irrigazione - spiega Coldiretti Pavia - hanno compromesso lo sviluppo delle piantine, con una situazione che si è via via aggravata anche a causa del vento che ha contribuito a seccare le spighe. Una situazione climatica intervallata poi da nubifragi e grandinate che hanno ulteriormente danneggiato i raccolti. Il risultato è che in Lombardia sono stati cancellati 23 mila ettari di riso. A questi si devono aggiungere tutti quei terreni parzialmente colpiti e che faranno inevitabilmente registrare cali produttivi, secondo dati Ente Risi".

    "La situazione è molto a macchia di leopardo: ci sono zone dove il danno è quasi totale, altri dove invece la siccità ha colpito di meno - spiega Stefano Greppi, presidente di Coldiretti Pavia e risicoltore di Rosasco, in Lomellina -. Di certo a livello economico i danni sono rilevanti, visto anche che oltre alla siccità dobbiamo aggiungere anche l'aumento record dei costi per energia e gasolio provocato dalla guerra in Ucraina, che sta devastando i bilanci delle aziende agricole". (ANSA).

243 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria