Domenica, 29 maggio 2022 - ore 13.16

Comune Cremona Maggioranza Centro Sinistra presenta o.d.g. nuovo Ospedale

La novità contenuta nell’ Od.g. è che a seguito della demolizione del vecchio monoblocco si recuperino nuove aree e che sia prevista la riqualificazione dell’ex Inam di V.le Trento Trieste.

| Scritto da Redazione
Comune Cremona Maggioranza  Centro Sinistra  presenta o.d.g.  nuovo Ospedale Comune Cremona Maggioranza  Centro Sinistra  presenta o.d.g.  nuovo Ospedale Comune Cremona Maggioranza  Centro Sinistra  presenta o.d.g.  nuovo Ospedale

Comune Cremona La maggioranza di Centro Sinistra  presenta un o.d.g. sul nuovo Ospedale

 La novità contenuta nell’ Od.g.  è che seguito della demolizione del vecchio monoblocco si recuperino nuove aree e che sia prevista la riqualificazione dell’ex Inam di V.le Trento Trieste.

 Abbiamo presentato un ordine del giorno per il Consiglio Comunale, a sostegno del percorso di condivisione tra ASST, Comune e Provincia per la realizzazione del nuovo Ospedale e di nuovi servizi sociosanitari.

 La costruzione del nuovo Ospedale deve da un lato trovare momenti di confronto con gli enti territoriali, gli amministratori, gli operatori e i cittadini.

 Dall’altro lato non può prescindere da un rilancio dell’Ospedale stesso e del sistema sociosanitario che sarà peraltro ridisegnato dalla riforma della legge 23/2015.

 Rilancio significa anche puntare al riconoscimento di un dipartimento di emergenza-accettazione di II livello, assente in tutto il territorio della ATS Valpadana, che richiede l’apertura/riapertura di tutti i reparti necessari per soddisfare i requisiti specifici di tale livello.

 Rilancio significa anche un forte investimento in termini di risorse umane e di innovazione tecnologica.

 La realizzazione del nuovo Ospedale deve inoltre necessariamente comportare una rinnovata attenzione ai servizi territoriali di prossimità, a partire dalla realizzazione di presidi multispecialistici e di integrazione sociosanitaria per la presa in carico della situazioni di fragilità e di cronicità .

 Oltre alla realizzazione della nuova struttura è necessario prevedere

-dal punto di vista strutturale la riqualificazione dell’intera area a seguito della demolizione del vecchio monoblocco, con particolare attenzione alle aree verdi

-sul modello ospedaliero un investimento da subito in termini di risorse umane e un ripristino delle condizioni che consentano di realizzare un Dipartimento di Emergenza e Accettazione di II livello (con l’apertura/riapertura di tutti i reparti necessari ad assicurare tale livello), oggi assente in tutto il territorio della ATS Valpadana,

-dal punto di vista del modello sociosanitario la realizzazione di ambienti sociosanitari facilmente accessibili e prossimi al tessuto urbano, considerando in primis la riqualificazione del comparto di Viale Trento e Trieste quale luogo di medicina di comunità

 Infine l’ordine del giorno impegna il Sindaco e la Giunta  a procedere, secondo le indicazioni rappresentate nelle premesse, nell’interlocuzione con ASST Cremona, ATS Valpadana e Provincia di Cremona nell’ambito di un protocollo d’intesa volto a favorire la condivisione con gli Enti Locali e con i portatori di interessi, per la realizzazione del nuovo Ospedale e dei nuovi servizi sociosanitari per i cittadini cremonesi.

 Roberto Poli  Capogruppo PD

Enrico Manfredini Capogruppo Fare Nuova la Città-Cremona Attiva

Lapo Pasquetti Capogruppo Sinistra per Cremona

 

Qui l'intero ordine del giorno 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

740 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online