Mercoledì, 11 dicembre 2019 - ore 09.48

Crema Alvaro Dellera :Gli alberi di via Bacchetta destinati al macero ? Un grave errore culturale e politico

Dopo alcuni interventi sul verde urbano realizzati dall’amministrazione cittadina, non si placano gli echi di disappunto . L’allarme di oggi , anche via social dopo la pubblicazione a mezzo stampa della notizia, per uno straordinario intervento manutentivo sul manto stradale di via Bacchetta , è segno che il nervo in questione è scoperto.

| Scritto da Redazione
Crema Alvaro Dellera :Gli  alberi di via Bacchetta destinati al macero ?  Un grave errore culturale e politico

Crema Alvaro Dellera : Gli  alberi di via Bacchetta destinati al macero ?  Un grave errore culturale e politico                                                                                    

Dopo alcuni interventi sul verde urbano realizzati dall’amministrazione cittadina, non si placano gli echi di disappunto . L’allarme di oggi , anche via social dopo la pubblicazione a mezzo stampa della notizia, per uno straordinario intervento manutentivo sul manto stradale di via Bacchetta ,  è segno che il nervo in questione è scoperto.

Certo è che l’approccio tecnico che sta alla base degli interventi sin ora succeduti non è dei più rassicuranti.  Da qui le risentite preoccupazioni sfociate anche in proteste pubbliche dei diversi interventi recenti. Ma dove sta il problema ? E perché le proteste? A mio modo di vedere è assolutamente necessario che la nostra amministrazione agisca su due direttrici. la prima di ordine culturale.

Le alberature cittadine devono essere considerate un patrimonio culturale ed avere assegnato un valore economico come se si trattasse di un immobile dal valore storico. La seconda, politica, dotarsi di un regolamento del verde pubblico (molte  città sono dotate di questo strumento), che ne definisca Le funzioni, l’ecologia, la cura , la manutenzione , la progressività di intervento, la scelta delle essenze. Tutto ciò da affidare alla professionalità specifica di un tecnico ambientale e agroforestale.

A volte le scelte di fare tabula rasa di alberi che hanno più di mezzo secolo di vita non trova una vera giustificazione e priva di alternative, dimenticando gli specifici e immensi valori che gli alberi donano alla nostra comunità. Alberi con mezzo secolo di vita non ce li restituisce più nessuno, nemmeno  i reimpianti con giovani alberelli. Ecco il problema sta qui.

Da ciò derivano le proteste dei cittadini che giustamente non vorrebbero più vedere tagli indiscriminati. Venendo all’esistente  non si può non notare che gli interventi programmati su alcune vie cittadine in particolare a Crema nuova, sulle vie Treviglio , Samarani, Bacchetta, Manini, De Marchi fortemente caratterizzate dalla presenza di maestosi alberi semicentenari ripropongono l’ennesimo quesito. Io penso che prima di mettere mano alle motoseghe senza riconsiderare l’approccio con un nuovo paradigma è da sconsigliare oltre che da evitare.  

Alvaro Dellera (Crema)                                                                                          

 

790 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online