Domenica, 29 maggio 2022 - ore 13.19

CREMA: UNA GUIDA PRATICA PER RISOLVERE IL SOVRAINDEBITAMENTO

CODACONS: SIAMO A DISPOSIZIONE PER TUTTI I CONSUMATORI CHE VOGLIANO RICEVERE INFORMAZIONI PIU’ DETTAGLIATE E NECESSITINO DI ASSISTENZA LEGALE

| Scritto da Redazione
CREMA: UNA GUIDA PRATICA PER RISOLVERE IL SOVRAINDEBITAMENTO

Crema: Secondo quanto stabilito dalla Legge 3/2012 per

sovraindebitamento si intende “una situazione di perdurante squilibrio

tra le obbligazioni assunte e il patrimonio prontamente liquidabile per

farvi fronte, nonché la definitiva incapacità del debitore di

adempiere regolarmente le proprie obbligazioni”.

Si tratta, dunque, della mancanza di risorse economiche per far fronte ai propri debiti,

protratta nel tempo. Tra le procedure prevista dalla normativa, ci

occuperemo oggi del piano del consumatore.

Quest’ultimo è riservato esclusivamente al consumatore e prevede una ristrutturazione dei debiti

con riguardo ai tempi di pagamento (è possibile anche la cessione di

crediti futuri) e all’ammontare del debito (in ogni caso deve essere

assicurato il regolare pagamento dei crediti impignorabili).

Si ricorda che all’interno di questa procedura non è necessario l’assenso dei

creditori.

Pertanto il piano del consumatore è soggetto al vaglio del

Giudice, che deve omologarlo, verificando che la proposta non sia più

svantaggiosa rispetto alla liquidazione del patrimonio per i creditori

privilegiati o per quelli che presentino opposizione.

La L. 176/2020

consente, inoltre, procedure familiari, nel caso in cui i soggetti

sovraindebitati siano conviventi o quando il debito abbia origine

comune (possono pertanto accedervi anche i garanti). Sono quattro le fasi

della procedura: la predisposizione del piano di ristrutturazione dei debiti,

redatto da un gestore della crisi nominato dall’Organismo di

composizione della crisi (OCC);

il deposito della domanda, con allegata

la proposta redatta dal gestore della crisi, presso il Tribunale del

luogo di residenza del soggetto sovraindebitato; la valutazione del

Tribunale, che deve prima vagliarne l’ammissibilità e successivamente

omologarlo; l’esecuzione del piano, a cui fa seguito automaticamente

l’esdebitazione.



 



Codacons: “_Le richieste di assistenza sono in vertiginoso aumento

come testimoniano le segnalazioni sempre più numerose che riceviamo da

parte di consumatori sovraindebitati.

 

Per informazioni sul tema,

 segnalazioni e per ricevere assistenza legale vi invitiamo a

contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al

recapito 347.9619322_”. 

263 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria