Venerdì, 21 giugno 2024 - ore 09.26

IL CORSO PER PROMUOVERE LA SALUTE E PREVENIRE COMPORTAMENTIA A RISCHIO A SCUOLA

Coinvolti operatori di ATS, delle ASST, degli Enti del Terzo Settore e docenti degli istituti scolastici della provincia di Cremona

| Scritto da Redazione
IL CORSO PER PROMUOVERE LA SALUTE E PREVENIRE COMPORTAMENTIA A RISCHIO A SCUOLA

L’ATS della Val Padana, nell’ambito dei progetti di prevenzione e promozione della salute rivolti alla Scuola, ha organizzato l’evento formativo per diventare formatori Life Skills Training - Scuola Primaria. All’evento hanno partecipato operatori dell’ATS, delle ASST e degli Enti del Terzo Settore, e docenti di scuola Primaria e Secondaria di primo grado della provincia di Cremona.

Il Life Skills Training (LST) rappresenta nel panorama mondiale uno dei programmi di Promozione della Salute e di Prevenzione che ha dimostrato maggiore successo dal punto di vista dell’efficacia preventiva di una ampia serie di comportamenti a rischio. Il programma è stato sviluppato negli Stati Uniti dal prof. G. J. Botvin e dalla sua équipe della Cornell University di New York. Regione Lombardia, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale, ha adottato fin dal 2010 il LST Scuola Secondaria e dal 2021-22, dopo un triennio di sperimentazione, il LST Training Scuola Primaria.

Il responsabile scientifico del corso è stato Valter Drusetta, educatore professionale della Struttura Promozione della Salute e Prevenzione dei Fattori di Rischio Comportamentali mentre i docenti/relatori sono stati: Chiara Davini, assistente sanitaria, Ufficio Sistema Informativo e Performance della Prevenzione, Gloria Molinari, assistente sanitaria, della Struttura Promozione della Salute e Prevenzione dei Fattori di Rischio Comportamentali, e in qualità di tutor, Elena Maria Rossi, Dirigente Psicologa sempre della Struttura Promozione della Salute e Prevenzione dei Fattori di Rischio.

“Il programma Life Skills Training si basa sul coinvolgimento attivo e diretto dei docenti come moltiplicatori dell’azione preventiva -– spiega Laura Rubagotti, Dirigente della Struttura Promozione della Salute e Prevenzione dei Fattori di Rischio Comportamentali –. Si propone di rinforzare le funzioni educative degli insegnanti, modificare le loro rappresentazioni sui temi di promozione della salute e della prevenzione e sviluppare un ambiente scolastico attento ai temi della Salute, assumendo su di sé la veste di attore primario e non delegando quindi questo vitale compito ad un esperto esterno. L’obiettivo finale, a livello locale, è quello di costituire un gruppo di “Formatori LST Primaria” con la funzione di formare altri docenti della scuola primaria, al fine di incrementare l’ingaggio della Scuola nei processi di promozione della salute nel proprio contesto scolastico.”

Il corso si è svolto con modalità attive, favorendo nei partecipanti non solo l’acquisizione degli aspetti teorici e metodologici, ma anche la sperimentazione di parte delle attività previste dal Progetto. Sono stati inoltre forniti ai partecipanti i necessari aggiornamenti scientifici e illustrate le indicazioni contenute nel nuovo Piano Regionale della Prevenzione 2021-2025 relative ai progetti di promozione della Salute. Infine, sulla base delle buone prassi sviluppate sul territorio in relazione al progetto LST Scuola secondaria, si è proceduto alla costruzione congiunta delle linee di progettazione e implementazione del progetto LST Scuola Primaria per il prossimo anno scolastico 2022-2023.

Visto l’interesse suscitato, il corso sarà proposto anche per il prossimo anno scolastico con l’obiettivo di realizzare ulteriormente programmi specifici basati sull’evidenza, già a partire dalla scuola primaria.

 

521 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria