Martedì, 07 luglio 2020 - ore 18.23

Cremona Consegnate ufficialmente dall'AIPo al Comune alcune aree di Lungo Po Europa

Una superficie di 70mila mq per il rilancio del comparto in prossimità del Po

| Scritto da Redazione
Cremona Consegnate ufficialmente dall'AIPo al Comune alcune aree di Lungo Po Europa Cremona Consegnate ufficialmente dall'AIPo al Comune alcune aree di Lungo Po Europa

Cremona Consegnate ufficialmente dall'AIPo al Comune alcune aree di Lungo Po Europa

Una superficie di 70mila mq per il rilancio del comparto in prossimità del Po

Cremona, 20 febbraio 2020 - Un ulteriore tassello nell'ambito della valorizzazione del comparto al Po. Il Comune di Cremona ha infatti acquisito dall’AIPO (Agenzia Interregionale per il fiume Po) al suo patrimonio alcune aree situate in Lungo Po Europa per una superficie di 70.000 metri quadrati, una zona che si estende dalla società Canottieri Flora fino alle Colonie Padane.

L’ufficializzazione della consegna delle aree è avvenuta oggi pomeriggio lungo l'argine del fiume presenti il Vice Sindaco Andrea Virgilio, affiancato dalla dirigente del Settore Sviluppo Lavoro, Area Omogenea e Ambiente Mara Pesaro e da Raffaello Mainardi del Settore Centrale Unica Acquisti Avvocatura e Contratti Patrimonio del Comune diretto da Lamberto Ghilardi. Per l’AIPo è intervenuto il Direttore Luigi Mille con i rappresentanti della Direzione Area Navigazione Idrovie e Porti e del Settore Tecnico sulla Navigazione di AIPo. Erano inoltre presenti armatori e il Presidente dell'Associazione delle Canottieri Maurilio Segalini.

Per condividere questo importante risultato con Regione Lombardia, alla consegna delle aree ha partecipato anche l'Assessore regionale al Territorio e alla Protezione Civile Pietro Foroni, che è poi intervenuto al convegno sulla Rigenerazione Urbana promosso dal Comune di Cremona, dall’ANCE e dall'Ordine degli Architetti: proprio in tale circostanza è stata fatta una riflessione sulle potenzialità del fiume Po, anche alla luce del prestigioso riconoscimento di Riserva MaB Unesco ottenuto il 19 giugno 2019.

Il Comune di Cremona si impegna a mantenere quanto acquisito costantemente in condizioni di ottima agibilità, facendosi carico di qualsiasi danno che dovesse derivare dall’utilizzo a cui saranno destinate le aree, inclusa l'attuazione di tutti i provvedimenti che all'atto esecutivo AIPo riterrà necessari nei riguardi della salvaguardia del buon regime idraulico del Po, delle opere idrauliche e delle proprietà demaniali. Rimangono a carico di AIPo gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria della difesa degli argini.

Nell'ottobre 2019, quando era stato firmato con il dirigente AIPo Ettore Alberani il verbale di consegna da parte di AIPo al Comune di Cremona di alcune aree situate in Lungo Po Europa, il Sindaco Gianluca Galimberti ed il Vice Sindaco Andrea Virgilio avevano sottolineato quanto questo passo, avviato nel precedente mandato amministrativo con la riqualificazione delle Colonie Padane, fosse fondamentale per trasformare la fascia del territorio cittadino che si affaccia sul fiume in un grande polo di attività ludiche, ricreative e sportive per i cremonesi e per i turisti in visita alla nostra città.

Da segnalare infine che il Comune di Cremona ha ottenuto un contributo regionale con il bando denominato Lombardia to Stay per il posizionamento di un nuovo attracco che sorgerà in queste aree in prossimità del Dopolavoro Ferroviario.

 

321 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online