Lunedì, 25 marzo 2019 - ore 00.06

Cremona Diritti dei lavoratori degli appalti Cgil-Cisl-Uil incontrano il Prefetto a cui chiedono provvedimenti di tutela

Cremona Diritti dei lavoratori degli appalti Cgil-Cisl-Uil incontrano il Prefetto a cui chiedono provvedimenti di tutela

| Scritto da Redazione
Cremona Diritti dei lavoratori degli appalti Cgil-Cisl-Uil incontrano il Prefetto a cui chiedono provvedimenti di tutela

Cremona Diritti dei lavoratori degli appalti Cgil-Cisl-Uil incontrano il Prefetto a cui chiedono provvedimenti di tutela

In data 06 marzo 2019, presso la Prefettura di Cremona, su invito delle Segreterie Confederali di Cgil Cisl e Uil, si è tenuto un incontro per analizzare la situazione in generale degli appalti nelle aziende private della Provincia, allo scopo di valutare la possibilità di assumere in futuro iniziative e strumenti condivisi anche con le aziende committenti e le imprese, per garantire una maggiore tutela delle lavoratrici e dei lavoratori nel pieno rispetto dei contratti  e delle norme di legge.

Alla riunione erano presenti il Capo di Gabineô۠©o, Dr. Alfonso Sadutti o e i Segretari Generali Provinciali di Cgil Cisl e Uil: Marco Pedretti, Giuseppe Demaria, Paolo Soncini.

Le OO.SS. Hanno espresso le seguenti posizioni.

Cgil Cisl Uil territoriali hanno già da tempo avviato una riflessione sul fenomeno di esternalizzazione di attività o servizi da parte di committenti pubblici e privati, e contestualmente un monitoraggio sugli effetti che ne sono derivati.

Si è osservato come l'assegnazione degli appalti seguendo la logica del massimo ribasso possa considerarsi una delle cause che contribuisce ad un impoverimento del lavoro solo il profilo retributivo, ma anche dei diritti, oltre a un aumento delle vertenze e delle tensioni sociali.

Per dare una risposta concreta a questi fenomeni abbiamo avviato una discussione con il Comune di Cremona che ha portato alla sottoscrizione di un importante protocollo sugli appalti pubblici nel dicembre scorso; testo che successivamente abbiamo sottoposto all’attenzione dei Comuni di Crema e di Casalmaggiore al fine di aprire un confronto e giungere ad intese analoghe anche con le altre amministrazioni locali.

Considerando altrettanto complicata la situazione nel settore degli appalti privati, riterremmo di estrema importanza definire delle linee guida di indirizzo, delle buone prassi, fra tutte le associazioni datoriali in forma privata e cooperativa.

Si tratterebbe di documento in grado di comportare l’assunzione di impegni reciproci e di mirare al raggiungimento di un maggiore livello di responsabilizzazione, generando beneficio per tutti, lavoratori, imprese e territorio.

Spesso si discute di come aumentare il livello di capacità attrattiva, di qualità, del territorio e per noi uno dei fattori fondamentali riguarda proprio le condizioni di lavoro delle persone che vi operano.

Pertanto l’invito rivolto alla Prefettura, in considerazione dell'importante ruolo che ricopre, è quello di promuovere il confronto con tutti soggetti interessati  così da consentire di giungere successivamente alla firma di un protocollo d’intesa in materia.

La Prefettura, data l’importanza della tematica sollevata dalle Segreterie Confederali, e riconosciuto in termini oggettivi il beneficio che l’instaurazione di un dialogo sull’argomento può determinare, anche con la prospettiva futura di arrivare a siglare un protocollo d’intesa recante specifiche linee guida di indirizzo nel settore degli appalti privati, ha manifestato pieno interesse e disponibilità a svolgere un ruolo di impulso e di promozione in tale direzione, con la possibilità di nuovi incontri, allargati  alla partecipazione delle associazioni rappresentative delle aziende e delle imprese private.

 

219 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online