Sabato, 15 maggio 2021 - ore 10.52

Cremona Il campo scuola di via Postumia sta morendo

Signor direttore, l’atletica cremonese vanta storie di campioni importanti, primati e titoli italiani.

| Scritto da Redazione
Cremona Il campo scuola di via Postumia sta morendo

Cremona Il campo scuola di via Postumia sta morendo

Signor direttore, l’atletica cremonese vanta storie di campioni importanti, primati e titoli italiani.

Abbiamo un campo scuola tra i più belli d’Italia, perché le vecchie strutture come quelle di Cremona, pur essendo dei campi sportivi, non hanno nulla da invidiare ai più nobili parchi cittadini.

Oggi però, i segni del degrado sono davvero evidenti: la pista è distrutta, ci sono buche ovunque e bastano due gocce d’acqua perché il manto si allaghi fino a diventare impraticabile.

Il nostro campo scuola, quello che ha visto crescere i campioni locali e allenarsi intere generazioni di cremonesi è ormai una struttura in decadimento, perché le priorità dell’amministrazione comunale sono sempre state altre, tutte sicuramente lodevolissime, ma altre. È passato molto tempo dal rifacimento del manto (1986) e almeno quindici anni dall’ultimo intervento di manutenzione importante e nonostante le difficoltà legate a l l’agonia dell’impianto, un gran numero di giovani sportivi hanno potuto realizzare piccoli e grandi obiettivi, continuando a credere in un sogno che, allenamento dopo allenamento, li ha portati lontano, con o senza medaglie di valore.

Mi domando quale sarebbe stato, sportivamente parlando, il destino dei nostri campioni locali se si fossero avvicinati a ll’atLetica adesso e penso a quanti ragazzini non avranno lapossibilità di confrontarsi sotto lo sguardo commosso di nonni e genitori inseguendo quel sogno che, qualche volta, ti porta lontano davvero.

È triste vedere morire il campo scuola, soprattutto per chi, su quella pista sgangherata, dedica tanto tempo ai bambini e ai ragazzi e condivide con loro l’entusiasmo e la soddisfazione di una piccola vittoria. È triste per chi sa quanta fatica facciano i nostri atleti più accreditati e quanta bellezza ci sia nella loro giovane determinazione.

Non lasciamolo morire, perché quando diventerà totalmente inagibile non si potrà più fare nulla, se non mandare tutti a casa, senza medaglie, ma soprattutto senza sogni. Non lasciamo i giovani senza un luogo dove poter costruire qualcosa, non lasciamo che anche questa volta le promesse vengano dimenticate.

C. M. Utente del campo, Cremona

226 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online