Mercoledì, 23 ottobre 2019 - ore 11.47

Cremona Musica al Museo: si esibisce il duo Pietro Nappi e Umberto Barisciano il 13 ottobre

Il concerto si terrà domenica 13 ottobre, alle ore 11, nella Sala Manfredini della Pinacoteca

| Scritto da Redazione
Cremona Musica al Museo: si esibisce il duo Pietro Nappi e Umberto Barisciano il 13 ottobre

Cremona Musica al Museo: si esibisce il duo Pietro Nappi e Umberto Barisciano il 13 ottobre

Il concerto si terrà domenica 13 ottobre, alle ore 11, nella Sala Manfredini della Pinacoteca

Cremona, 9 ottobre 2019 – Pietro Nappi al violoncello e Umberto Barisciano al pianoforte si esibiranno domenica 13 ottobre, alle ore 11, nella Sala Manfredini della Pinacoteca (via Ugolani Dati, 4) nell’ambito della rassegna Musica al Museo per il ciclo Les matinées del Monteverdi, realizzato dal Settore Cultura, Musei e City Branding del Comune in collaborazione con l'Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi” di Cremona.

Il programma del concerto di questo duo prevede la Sonata per violoncello e pianoforte op. 102 n. 1 (Andante – Allegro Vivace; Adagio – Tempo d’andante - Allegro Vivace) di Ludwig van Beethoven (1770 – 1827), a seguire, sempre di Ludwig van Beethoven, la Sonata per violoncello e pianoforte op. 102 n. 2 (Allegro con brio; Adagio con molto sentimento d’affetto; Allegro - Allegro fugato). Il concerto si concluderà con la Sonata per violoncello e pianoforte op. 38 (Allegro non troppo; Allegretto quasi minuetto; Allegro) di Johannes Brahms (1833-1897).

L’ingresso è libero e gratuito sino ad esaurimento dei posti disponibili. Chi volesse abbinare al concerto la visita al Museo Civico “Ala Ponzone” deve munirsi di biglietto d’ingresso.

GLI INTERPRETI

Pietro Nappi

Ha iniziato lo studio del violoncello all’età di quattro anni sotto la guida dei genitori entrambi violoncellisti e proseguito gli studi musicali presso il Conservatorio L. Canepa della propria città (Sassari) fino all’ottavo anno, diplomandosi brillantemente al Conservatorio Cherubini di Firenze con A. Nannoni. Nel 2007 consegue il Diploma Accademico di II Livello, indirizzo solistico, presso il Conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida di M. Scano, ottenendo il massimo dei voti e la lode. Fin dai primi anni di studio ha seguito corsi e masterclass con violoncellisti di fama internazionale tra cui D. Magendaz, A. Pettinau, M. Brunello, L. Fiorentini, F. Maggio Ormezowski, Georghian, Wen Sinn Yang, Flaksman. Nel 2003-2004 ha fatto parte del Trio Manfred (violino, violoncello, pianoforte) con il violinista A. Vismara, con il quale ha svolto un’intensa attività concertistica. Nel 2004 ha studiato a Monaco di Baviera con il famoso violoncellista Klaus Stork. Idoneo a varie audizioni per orchestra tra le quali: Orchestra della Svizzera Italiana, Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, collabora con numerose Orchestre tra cui: I Pomeriggi Musicali di Milano, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Mozart diretta da Claudio Abbado, inoltre, in qualità di Primo Violoncello con il Maggio Fiorentino, il Teatro La Fenice di Venezia e il Teatro San Carlo di Napoli, ha suonato sotto la direzione di bacchette di fama internazionale quali A. Lombard, A. Pappano, A. Manacorda, U. Ughi, H. Soudant, P. Vedernicov, W. Marshall, J. Axelrod, A. Bramall, Z. Mehta, D. Matheus, D. Renzetti. Nel 2007 ha vinto il Concorso alla Sinfonica di Roma e presso la Fondazione Teatro Lirico di Cagliari (primo assoluto) ricoprendo il ruolo di Concertino dal 2012 al 2014. Nel 2008 ha vinto il Concorso per Primo Violoncello nella Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana ricoprendo tale ruolo nel 2015-2016. Nel 2013 è idoneo al Concorso per Violoncello di Fila presso L’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Nel 2016 è risultato unico vincitore del Concorso per Primo Violoncello bandito dall’Orchestra Fondazione Arturo Toscanini di Parma, ruolo che attualmente ricopre. Dal 2008 è docente di violoncello ai corsi estivi ‘Vacanze Musicai’ di Badesi (SS). Svolge intensa attività cameristica, da circa un anno fa parte del Trio Farnese di Parma (violino, viola, violoncello). Nel novembre del 2018 si è esibito in qualità di solista a Milano e Parma eseguendo il Concerto di Saint-Saëns.

Umberto Barisciano

Nato nel 1991, si è diplomato con il massimo dei voti, lode e menzione presso il Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino, ricevendo inoltre il premio “Bruno Mazzotta” come miglior diplomato. Successivamente ha ottenuto il diploma accademico di II livello con 110/110 e lode presso il Conservatorio “C. Monteverdi” di Cremona. Ha seguito inoltre numerose masterclass con pianisti come Maurizio Baglini, Lorenzo Di Bella, Wolfram Schmitt-Leonardy e Roberto Paruzzo presso istituzioni come l’Accademia Tibor Varga (Sion), Talent Music Master Courses (Brescia), Accademia Pianistica delle Marche, Tonkünstlerverband Bayern (Monaco di Baviera). Nel 2019 ha conseguito “Artist Diploma in Piano performance” presso l’Accademia “Talent Music Master Courses” di Brescia, sotto la guida di Wolfram Schmitt-Leonardy. Ha ottenuto premi e riconoscimenti in numerose competizioni pianistiche e cameristiche nazionali ed internazionali. Si è esibito presso importanti istituzioni in Italia, Svizzera, Stato del Vaticano, Francia, Germania, Ucraina, Corea del Sud. Tra i suoi impegni solistici, spiccano le esecuzioni del Primo Concerto in mi minore e dell’Andante spianato e Grande Polacca Brillante op. 22 per pianoforte e orchestra di Chopin, del Secondo Concerto di Liszt e del Concerto per pianoforte, tromba e orchestra d’archi di Shostakovich. Molto attivo anche come camerista è stato recentemente coinvolto nel progetto ideato dalla violoncellista Silvia Chiesa che lo ha portato ad eseguire l’opera integrale di Beethoven per pianoforte e violoncello. In Corea del Sud nel corso di una tournée con quartetto d’archi, nel 2015 ha inaugurato la Goryeong Gun Nuri Hall. Dal 2016 è docente di pianoforte nei corsi liberi dell'Istituto Superiore di Studi Musicali “Claudio Monteverdi”.

 

214 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online